Festa della Donna 2023: quando è il giorno? Perchè si festeggia?

 

Che giorno è? In che data cade?

La data è il 08 Marzo 2023

 

Significato e cosa si festeggia

La giornata dell'8 marzo è comunemente chiamata "Festa della Donna". In realtà la ricorrenza sarebbe più correttamente definita come Giornata internazionale dei diritti della donna. L'8 marzo è dedicato sia alla memoria di tutte coloro che hanno lottato affinché le donne potessero esprimere la loro opinione in tutti i frangenti della vita, sia alla denuncia delle discriminazioni e violenze che purtroppo ancor oggi spesso il sesso femminile è costretto a subire.

 

Storia e origini della Giornata internazionale della donna

La questione femminile venne sollevata agli inizi del 1900, primariamente durante il VII Congresso della II Internazionale socialista di Stoccarda del 1907. In quel frangente sorse però una diatriba tra il partito socialista che intendeva arrivare al suffragio femminile, senza però allearsi con i gruppi femministi borghesi americani che avevano lo stesso obiettivo. In risposta, la femminista Corinne Brown sostenne che non spettava a nessun partito decidere con chi dovessero o meno allearsi le donne socialiste.

Nel 1909 si celebrò la prima Giornata della Donna a Chicago.  L'ondata si diffuse ben presto anche in Europa: Germania, Francia e Svezia festeggiarono la Donna per la prima volta nel 1911, mentre in Russia la manifestazione - seguita da repressione ed arresti - ebbe luogo nel 1913. Le prime celebrazioni dunque avevano connotazioni a forte orientamento politico, tanto che le origini della ricorrenza andarono perdute con la Seconda Guerra Mondiale ed il conseguente isolamento della Russia dall'Europa. 

La risoluzione ONU risoluzione 32/142 del 1977 sprona tutti i Paesi membri ad istituire una giornata in onore della Donna, riconsocendo alle donne un ruolo fondamentale nella società e mirando ad una "piena e paritaria partecipazione delle donne alla vita civile e sociale del proprio paese". Molti Stati raccolsero l'invito, scegliendo come data l'8 marzo.

 

Miti e simboli della Festa della Donna

Le origini sociopolitiche di questa ricorrenza sono state messe da parte in alcuni periodi, anche se la Festa della Donna era ormai diventata una consuetudine. Da qui l'attribuzione del festeggiamento al ricordo di eventi disparati, che in realtà non hanno nulla a che fare con le motivazioni originarie della celebrazione. 

Una delle convinzioni errate più diffuse è quella che ha voluto la Festa della Donna nascere dal ricordo del rogo di una fabbrica tessile nella New York di inizio '900, nel quale morirono oltre cento operaie. 

Il simbolo per eccellenza della giornata è il fiore di mimosa, che viene donata alle donne in segno di riconoscimento. La scelta di questo fiore si deve a tre donne italiane (T. Noce, T. Mattei, R. Montagnana), che la proposero per le celebrazioni del 1946, in quanto fiore economico, piccolo, facile da appuntare sugli abiti e che fiorisce proprio in quel periodo.

 

Festa della Donna in Italia

In Italia la Festa della Donna fu proposta in maniera ufficiale dall'UDI (Unione Donne in Italia) nel 1944. Gli anni seguenti, lo stesso gruppo propose di istituzionalizzare la ricorrenza a livello nazionale, ma non ottene nessuna risposta. L'avvento del movimento femminista negli anni '70 diede una grossa spinta all'emancipazione femminile in Italia. Da ricordare la manifestazione a Roma del '72, durante la quale le manifestanti chiedevano a gran voce la legalizzazione dell'aborto e definivano il matrimonio prostituzione legalizzata. 

 

Festa della Donna nel mondo

In Russia la Festa della Donna si celebra trattando la donna con il massimo rispetto, come fosse una vera e propria regina. In questa giornata si visitano amici e parenti e ci si scambiano regali e fiori. L'uomo si occupa delle incombenze e faccende domestiche per tutta la giornata, mentre la donna viene servita e coccolata in segno di gratitudine e riconoscimento della sua importanza.

In Cina la Festa della Donna è riferita per lo più al riconoscimento dell'aspetto di madre e moglie, tanto che da qualche anno è usanza per le ragazze non sposate celebrare tra amiche il 7 marzo. 

In Sud America la festa assume spesso connotazioni sociali, e le donne si uniscono per raccogliere fondi o creare eventi e manifestazioni a scopo benefico. In Colombia, ad esempio, sono tradizionali le "polladas", ovvero vendite di cibo per sostenere associazioni no profit.

 

Quando cade la Festa della Donna? Date in cui si festeggerà la Giornata internazionale della donna

  • Mercoledì 8 marzo 2023 Festa della Donna 2023
  • Venerdì 8 marzo 2024 Festa della Donna 2024
  • Sabato 8 marzo 2025 Festa della Donna 2025
  • Domenica 8 marzo 2026 Festa della Donna 2026
  • Lunedì 8 marzo 2027 Festa della Donna 2027
  • Mercoledì 8 marzo 2028 Festa della Donna 2028
  • Giovedì 8 marzo 2029 Festa della Donna 2029
  • Venerdì 8 marzo 2030 Festa della Donna 2030

 

Countdown: quanti giorni mancano a Festa della Donna 2023?

A Festa della Donna mancano -161 giorni, che vi ricordiamo si festeggia il 08 Marzo 2023