Significato della festa di Pentecoste

Che cos'è la Pentecoste? Letteralmente Pentecoste deriva dal greco antico, e significa "cinquantesimo giorno". La Pentecoste è la festività che celebra la discesa dello Spirito Santo sugli Apostoli riuniti insieme alla Madonna, e che da l'avvio alla storia della Chiesa Cattolica. La Pentecoste cade 50 giorni dopo la Resurrezione di Cristo (sette settimane dopo la Pasqua). Si tratta ovviamente di una festa mobile. Anticamente si trattava di una festa solenne, che durava più giorni, e durante la Pentecoste si usava battezzare coloro che non erano stati battezzati in occasione della Pasqua.
 

Lo Spirito Santo

Negli Atti degli Apostoli (cap 2), è narrata la vicenda della discesa dello Spirito Santo. Gli Apostoli erano riuniti insieme a Maria, la madre di Gesù, e tutta Gerusalemme era affollata per il pellegrinaggio rituale degli ebrei osservanti. Improvvisamente "Apparvero loro lingue di fuoco, che si dividevano e si posarono su ciascuno di loro; ed essi furono tutti pieni di Spirito Santo e cominciarono a parlare in altre lingue, come lo Spirito dava loro di esprimersi.". Lo Spirito Santo è rappresentato quindi sotto forma di lingue di fuoco, che danno agli Apostoli il compito di predicare la venuta di Cristo, e donando loro la capacità di esprimersi in ogni lingua.
Lo Spirito Santo consiste nella terza persona della Santissima Trinità, insieme al Padre ed al Figlio, e rappresenta l'unità della Chiesa. Tutti i fedeli lo ricevono in occasione del sacramento battesimale, ed arricchisce la chiesa con i diversi doni che è in grado di portare. Non è una persona, ma un'entità spirituale, che assiste e fortifica i fedeli. In altre occasioni è rappresentato come una colomba, ad esempio durante l'Annunciazione e poi nel Battesimo di Gesù. Secondo la tradizione, i doni dello Spirito Santo sono: sapienza, intelletto, consiglio, fortezza, scienza, pietà e timore di Dio.
 

Origini storiche

La festa ebraica della Pentecoste era legata al calendario dell'agricoltura. Essa infatti segnava l'inizio del periodo del raccolto, quindi era una celebrazione in ringraziamento a Dio per i frutti della Terra. Anche in questo caso si trattava di una celebrazione mobile che cadeva cinquanta giorni dopo la Pasqua, chiaramente la Pasqua ebraica. Per lo stesso motivo, era chiamata anche festa delle sette settimane, poiché i cinquanta giorni cadono a sette settimane di distanza dalla Pasqua. A dimostrare il suo legame con la terra, era chiamata anche Festa della mietitura e dei primi frutti. In seguito la tradizione ebraica legò la ricorrenza a quella del dono di Dio a Mosé delle Tavole della Legge. In questa occasione la tradizione prevedeva l'offerta in sacrificio di pani, di farina o di grano, era inoltre proibito lavorare, e gli uomini erano invitati ad andare in pellegrinaggio a Gerusalemme.
 

La Pentecoste in Italia 

Le celebrazioni della Pentecoste rappresentano un momento fondamentale per il calendario liturgico. E' da questo momento infatti che nasce la vera e propria Chiesa Cristiana, con l'invio degli Apostoli da parte dello Spirito Santo. In Italia i paramenti dei sacerdoti durante la Messa di Pentecoste sono di colore rosso, a simboleggiare lo Spirito Santo che discese sotto forma di lingue di fuoco. A Roma ancor oggi si prosegue l'usanza di gettare sui fedeli petali di rose. Questa tradizione era in uso fino al 1800, e viene riproposta nelle celebrazioni presso il Pantheon
 

Nel mondo

In Francia era usanza accompagnare le celebrazioni da squilli di trombe. In Gran Bretagna invece si festeggiava con corse di cavalli. In questi due paesi, e più in generale nei Paesi protestanti, è rimasta la tradizione di festeggiare anche il lunedì di Pentecoste. In Italia e nel resto del mondo invece il lunedì non è più considerato festivo a partire dal XX secolo.
 

Curiosità

Il movimento dei Pentecostali è una corrente del cristianesimo diffusa soprattutto in zone povere del mondo ed in Asia. Essi rappresentano per numero il secondo ramo del cristianesimo dopo i cattolici. Nacque quando un gruppo di fedeli sostenne di essere stato segnato dallo Spirito Santo durante la liturgia, dando loro poteri profetici analoghi a quelli degli Apostoli.  Il racconto della pentecoste non fa più parte del Vangelo, ma del secondo libro di Luca, gli Atti degli apostoli.
 

Quando cade la Pentecoste?

  • Domenica 31 maggio 2020 Pentecoste 2020
  • Domenica 23 maggio 2021 Pentecoste 2021
  • Domenica 5 giugno 2022 Pentecoste 2022
  • Domenica 28 maggio 2023 Pentecoste 2023
  • Domenica 19 maggio 2024 Pentecoste 2024
  • Domenica 8 giugno 2025 Pentecoste 2025
  • Domenica 24 maggio 2026 Pentecoste 2026
  • Domenica 16 maggio 2027 Pentecoste 2027
  • Domenica 4 giugno 2028 Pentecoste 2028
  • Domenica 20 maggio 2029 Pentecoste 2029

 

Countdown: quanti giorni mancano a Pentecoste 2020?

A Pentecoste mancano 67 giorni, che vi ricordiamo si festeggia il 31 Maggio 2020