Nome e Titolo del Santo del Giorno

San Bruno di Segni (Brunone da Solero) - Vescovo

 

Quando si festeggia San Bruno di Segni?

La ricorrenza in cui si celebra è il giorno 18 Luglio

Come si determina il Santo del giorno?

 

Onomastico del nome

Bruno, Bruna (Brunilde)

 

Vita ed opere

Bruno nacque a Solero, in provincia dell'odierna Alessandria, allora considerata diocesi di Asti, attorno alla metà del XI secolo. Detto anche Brunone, il giovane fu educato cristianamente ricevendo la prima istruzione presso i Benedettini, per poi essere inviato dalla famiglia a Bologna per laurearsi. Esperto teologo e ottimo oratore, mentre svolgeva il ruolo di canonico presso Asti venne chiamato a Roma con l'incarico di confutare le tesi di Berengario di tours e dei suoi seguaci. Come ricompensa per il lavoro perfettamente svolto, Bruno fu nominato vescovo di Segni.

Qui si trovò contro il conte di Segni che, approfittando delle dispute tra il papa e l'imperatore Enrico IV, avanzava delle pretese sulla diocesi. Bruno prese le difese del papa, e mantenne la sua posizione nonostante l'opposizione del conte che lo imprigionò. Liberato, continuò a battersi duramente contro il malcostume e la simonia dilagante nel clero della sua epoca. Liberato, abbandonò il vescovato di Segni per ritirarsi nell'abbazia di Montecassino in preghiera e meditazione. Da qui si spostò solamente per partecipare al concilio di Poitiers del 1104 come legato pontificio, per poi rientrare a Montecassino dove assunse la carica di abate.

Lasciata anche questa carica per via di discordie con papa Pasquale II, Bruno si ritirò nuovamente a Segni, dove morì nel 1123. Innumerevoli gli scritti lasciati, a testimonianza del suo sapere teologico, che comprendono commenti alle Sacre Scritture, omelie e sentenze.
 

Miracoli di San Bruno di Segni

Durante la prigionia a Segni, si narra che per tre volte Bruno tramutò l'acqua in vino per intercessione del Signore. Colpito e spaventato dal prodigio, il Conte di Segni lo liberò in segno di perdono e pentimento.
 

Emblema

Bastone pastorale
 

Venerato da

Chiesa cattolica

 

Martirologio romano

A Segni nel Lazio, san Bruno, vescovo, che molto lavorò e soffrì per il rinnovamento della Chiesa e, costretto per questo a lasciare la sua sede, trovò rifugio a Montecassino, dove divenne abate temporaneo del monastero.

 

Vedi tutti i santi del mese di Luglio 2020