Nome e Titolo del Santo del Giorno

San Cassiano di Imola (Cassiano) - Martire

 

Quando si festeggia San Cassiano di Imola?

La ricorrenza in cui si celebra è il giorno 13 Agosto

Come si determina il Santo del giorno?

 

Vita ed opere

Scarsissime sono le notizie attendibili sulla vita di Cassiano. La fonte più ricca è quella di Prudenzio, risalente al V secolo, e scritta dopo che l'autore in visita a Imola avrebbe trovato le spoglie del santo e incisioni raffiguranti il martirio sulla lapide. Sembra che Cassiano sia vissuto intorno alla metà del III secolo. Probabilmente di origini nobili o benestanti, ebbe modo di studiare grammatica e retorica, finendo per divenire insegnante di tali materie nella ricca Imola.

Convertito al cristianesimo in giovane età, Cassiano era solito insegnare ai suoi allievi non solo le tradizioni romane, ma i contenuti della dottrina a cui era fedele. Probabilmente per invidia del suo successo come insegnante e della sua prosperità economica, venne denunciato come cristiano ai magistrati.

Seppur a malincuore dato che il professore era stimato da tutti, Cassiano fu quindi interrogato, e gli fu chiesto di rinnegare la fede adorando gli idoli. Di fronte al suo netto rifiuto, dovette essere condannato a morte, come spesso accadeva ai cristiani sotto Diocleziano.

Non si ha una data certa del suo martirio, nemmeno riguardo all'anno in cui avvenne.
Il culto si diffuse immediatamente nell'imolese, per poi espandersi nel ferrarese ed arrivare sino al Nord Italia ed oltre.
 

Martirio di San Cassiano di Imola

La leggenda (non confermata da fonti attendibili) narra che il castigo inflitto a Cassiano fu tremendo: portato dinnanzi ai suoi studenti, ricevette da loro la morte. Essi dovettero ucciderlo a colpi di stiletto, lo strumento allora utilizzato per incidere la cera sulle tavolette per scrivere. La morte di Cassiano fu quindi particolarmente lenta e dolorosa, aggravata dal fatto che i carnefici furono i suoi allievi. 
 

Venerato da

Chiesa Cattolica.

 

San Cassiano di Imola protettore e patrono

Protettore di segretari, dattilografi e stenografi, professori, scrittori ed informatici

Patrono delle città di Imola, San Casciano, Bressanone, e delle diocesi di Imola e Ferrara-Comacchio

 

Santuario principale

Cattedrale di Imola

 

Martirologio romano

A Imola in Romagna, san Cassiano, martire, che, per essersi rifiutato di adorare gli idoli, fu consegnato ai ragazzi di cui era stato maestro, perché lo torturassero a morte con i calami: in tal modo, quanto più debole era la mano, tanto più dolorosa diveniva la pena del martirio.

 

Vedi tutti i santi del mese di Agosto 2020