Nome e Titolo del Santo del Giorno

San Cirillo di Alessandria (Cirillo) - Vescovo e dottore della Chiesa

 

Quando si festeggia San Cirillo di Alessandria?

La ricorrenza in cui si celebra è il giorno 27 Giugno

Come si determina il Santo del giorno?

 

Onomastico del nome

Cirillo

 

Vita ed opere

Cirillo nacque intorno al 370 in Egitto. Figlio di una famiglia altolocata, era nipote di Teofiso, l'allora patriarca di Alessandria. Ancora giovane, Cirillo partecipò insieme allo zio al Sinodo di Quercia. Alla morte di Teofiso Cirillo prese il suo posto come patriarca di Alessandria, continuando l'opera dello zio, volta a ripristinare con fermezza e decisione l'ortodossia.

Cirillo si distinse per l'intransigenza, tanto che gli anni del suo patriarcato videro un reale allontanamento fisico degli ebrei dalla città, ed una decisa lotta al paganesimo. Allo stesso modo, il patriarca si adoperò per combattere le eresie interne alla cristianità, scagliandosi in particolare contro quella Nestoriana. Le opere telogiche di Cirillo sono ancora considerate fondamentali per la Chiesa. Egli difende la natura divina di Maria, e l'importanza della Trinità, che al contrario i nestoriani tendevano a negare, non considerando la natura divina di Cristo ma solo quella umana.

La battaglia tra CIrillo e Nestorio (patriarca di Costantinopoli) fu durissima, e coinvolse tutti i maggiori pensatori ed esponenti della cristianità del tempo. I disputanti si appellarono all'intervento del Papa Celestino I,  ed in seguito non trovando un accordo anche all'imperatore Teodosio. Il risultato furono i concili di Roma ed Efeso (431), alla conclusione dei quali Nestorio fu fermamente condannato. Tuttavia in occasione del concilio di Efeso, Cirillo approfittò della situazione, iniziando i lavori senza attendere la presenza degli altri patriarchi d'Oriente.

Se questo gli diede modo di aumentare l'importanza della chiesa di Alessandria, dall'altra parte gli costò accuse di scorrettezza, motivo per cui venne incarcerato e rilasciato solamente al termine dei lavori. Morì nel 444 ad Alessandria d'Egitto.
 

Emblema

Bastone pastorale
 

Venerato da

Tutte le chiese che ammettono il culto dei santi. Eletto papa della chiesa Copta.

 

San Cirillo di Alessandria protettore e patrono

Patrono della cittadina di Carpino (Foggia)

 

Martirologio romano

San Cirillo, vescovo e dottore della Chiesa, che, eletto alla sede di Alessandria d’Egitto, mosso da singolare sollecitudine per l’integrità della fede cattolica, sostenne nel Concilio di Efeso i dogmi dell’unità e unicità della persona in Cristo e della divina maternità della Vergine Maria.

 

Vedi tutti i santi del mese di Giugno 2020