Nome e Titolo del Santo del Giorno

San Damiano de Veuster (Jozef de Veuster) - Sacerdote

 

Quando si festeggia San Damiano de Veuster?

La ricorrenza in cui si celebra è il giorno 15 Aprile

Come si determina il Santo del giorno?

 

Onomastico del nome

Damiano

 

Vita ed opere

Jozif de Veuster nacque nel 1840 a Tremelo, località belga nelle Fiandre. Penultimo di otto figli, proveniva da una famiglia contadina di umili origini. Allevato ed educato da genitori devoti, non fu l'unico dei fratelli a dedicarsi alla vita religiosa: inviato in città per studiare il francese (la famiglia era infatti fiamminga), avrebbe dovuto rientrare poi a casa per aiutare la famiglia, ma a 19 anni decise di prendere i voti.

Entrò come novizio presso la Congregazione dei Sacri Cuori (o Picpus) a Luvanio, dove già era diventato sacerdote uno dei fratelli maggiori. E' in questa occasione che fece suo il nome di Damiano.

Come religioso studiò a Parigi, approfondendo la teologia e la filosofia. Il fratello avrebbe voluto partire come missionario, ma la salute cagionevole glielo impedì. Fu Damiano a partire in sua vece e, ordinato sacerdote, nel 1864 si imbarcò per le Hawaii, allora chiamate Isole Sandwich. I primi anni fu sacerdote sull'isola principale, teatro di disastrose epidemie a causa delle malattie  portate dai coloni. La differenza di lingua è un problema grosso, e non sempre i missionari sono ben accolti dalla popolazione locale.

Damiano non si perde d'animo e lavora duramente per conquistare fiducia e rispetto. Si occupa di insegnare la coltivazione, l'utilizzo dei buoi per lavorare la terra, oltre che il catechismo. Una decina d'anni più tardi, risponde all'appello del Vescovo, che cercava missionari disposti a recarsi sull'isola di Molokai, dove erano confinati i lebbrosi.

La popolazione di Molokai, ed in particolare della colonia di Kalaupapa, viveva in condizioni disperate. Abbandonati a se stessi, i malati di lebbra non avevano accesso a cure di nessun genere, se non quelle che potevano offrir loro alcuni medici a loro volta ammalati. Damiano arrivò nell'isola-lazzaretto nel 1873, e vi rimase tutta la vita. Vivendo con i malati e come loro, si occupò sia delle loro necessità fisiche (cura delle piaghe, cibo e riparo ecc) che di quelle morali e spirituali. Ridiede loro dignità, trattandoli con umanità e come esseri umani degni di rispetto.

Spronati da lui, gli abitanti di Kalaupapa costruirono dimore, scuole, fattorie, e ripresero una vita il più normale possibile, nonostante il dilagare della malattia. Sulla fine del 1884, il sacerdote si rese conto di aver contratto la lebbra.

Rimase a Kalaupapa continuando la sua missione, fino al sopraggiungere della morte nel 1895.

Fu canonizzato da papa Benedetto XVI nel 2009.
 

Miracoli di San Damiano de Veuster

All'intercessione di Padre Damiano è attribuita l'inspiegabile guarigione dal cancro di Audrey Toguchi, una donna di Honolulu.
 

Venerato da

Chiesa cattolica

 

San Damiano de Veuster protettore e patrono

Patrono dei malti di lebbra

 

Martirologio romano

In località Kalawao sull’isola di Molokai in Oceania, beato Damiano de Veuster, sacerdote della Congregazione dei Missionari dei Sacri Cuori di Gesù e Maria, che attese con tale dedizione all’assistenza dei lebbrosi, da morire colpito anch’egli dalla lebbra.

 

Vedi tutti i santi del mese di Aprile 2020