Nome e Titolo del Santo del Giorno

San Giacomo l'Interciso (Giacomo Interciso o Solitario) - Martire

 

Quando si festeggia San Giacomo l'Interciso?

La ricorrenza in cui si celebra è il giorno 27 Novembre

Come si determina il Santo del giorno?

 

Onomastico del nome

Giacomo

 

Vita ed opere

Giacomo era originario della Persia, e proveniva da una famiglia cristiana. Non si conoscono data e località esatte della sua nascita, ma visse durante il regno di Yazdegerd I, quindi a cavallo tra la fine del IV secolo ed i primi decenni del V. Nonostante l'educazione cristiana ricevuta dalla madre e condivisa con la moglie, preferì rinunciare alla sua fede dato che era un alto funzionario di corte, e scelse in questo modo di non avere problemi.

Tuttavia, quando madre e moglie lo vennero a sapere, decisero di scrivergli una lettera per richiamarlo ai suoi principi religiosi, ed egli immediatamente tornò sulla retta via. Per un certo periodo riuscì a non farsi scoprire, finché non venne sopreso con un testo delle Sacre Scritture.

Venne allora arrestato e, rifiutando di rinunciare al cristianesimo, venne condannato a morte da Varam, il figlio e successore di Yazdegerd. L'appellativo "interciso" è dovuto alle torture che precedettero la sua morte: la condanna infatti prevedeva che gli fossero gradualmente amputate le dita, poi gli arti ecc, fino alla decapitazione.
 

Emblema

Palma
 

Venerato da

Tutte le chiese che ammettono il culto dei santi

 

Martirologio romano

In Persia, san Giacomo, detto l’Interciso, martire, che, al tempo dell’imperatore Teodosio il Giovane, aveva rinnegato Cristo in ossequio al re Iasdigerd, ma, aspramente rimproverato da sua madre e dalla moglie, si pentì e professò coraggiosamente la sua fede cristiana davanti a Varam, figlio e successore del sovrano di Persia, che, adirato, pronunciò contro di lui la sentenza di morte ordinando che fosse tagliato a pezzi e infine decapitato.

 

Vedi tutti i santi del mese di Novembre 2020