Nome e Titolo del Santo del Giorno

San Giovanni Crisostomo (Giovanni) - Vescovo e dottore della chiesa

 

Quando si festeggia San Giovanni Crisostomo?

La ricorrenza in cui si celebra è il giorno 13 Settembre

Come si determina il Santo del giorno?

 

Onomastico del nome

Giovanni, Giovanna (Gianni, Gianna)

 

Vita ed opere

Giovanni nacque ad Antiochia a metà del IV secolo. Il soprannome Crisostomo gli fu attribuito dopo la morte, in ricordo della sua eloquenza: Crisostomo significa infatti "Bocca d'Oro". Proveniente da una benestante famiglia cristiana, alla morte del padre venne cresciuto dalla madre e dalla zia. Nonostante l'educazione ricevuta, in gioventù Giovanni era dedito al vizio ed alla bella vita tipica di un giovane ricco dell'epoca.

E' solo verso i diciotto anni che Giovanni accettò il battesimo (ricevuto dal vescovo Melezio), e si avvicinò alla vita religiosa, studiando la Bibbia e la teologia. Quando morì il vescovo di Costantinopoli Nettario, la fama di Giovanni era ormai diffusissima. Abilissimo oratore, si scagliava senza paura contro la corruzione dei costumi e della chiesa, non risparmiando critiche nemmeno ai massimi esponenti della vita religiosa e politica.

Le sue predicazioni, iniziate con gli ordini sacerdotali del 386, erano seguitissime ed apprezzate da molti per la sua schiettezza e correttezza. Divenne quindi patriarca di Costantinopoli nel 398, ed anche in questa veste non smise di esporsi pubblicamente, condannando l'imperatrice Eudossia per alcune colpe.

Sebbene alcuni vescovi lo appoggiassero, altri si unirono all'imperatrice offesa nelle accuse a Giovanni, che venne esiliato. Trascorse gli ultimi anni tra Bitinia, Armenia e Caucaso, mentre a Costantinopoli vengono perseguitati coloro che lo avevano appoggiato.

Muore nel 407, avendo continuato a far sentire la sua parola anche dall'esilio, sia continuando le predicazioni che attraverso i suoi scritti. 
 

Miracoli di San Giovanni Crisostomo

Secondo la tradizione, dopo la condanna di Giovanni un terribile terremoto sconvolse la città, come segno della collera divina per il trattamento riservato al Santo.
 

Emblema

Bastone pastorale, api
 

Venerato da

Tutte le chiese che ammettono il culto dei santi

 

San Giovanni Crisostomo protettore e patrono

Protettore dei giovani, delle preghiere e degli studenti

Patrono della città di Asola, compatrono di Russia e di altre località in Italia ed in Europa.

 

Martirologio romano

Memoria di san Giovanni, vescovo di Costantinopoli e dottore della Chiesa, che, nato ad Antiochia, ordinato sacerdote, meritò per la sua sublime eloquenza il titolo di Crisostomo e, eletto vescovo di quella sede, si mostrò ottimo pastore e maestro di fede. Condannato dai suoi nemici all’esilio, ne fu richiamato per decreto del papa sant’Innocenzo I e, durante il viaggio di ritorno, subendo molti maltrattamenti da parte dei soldati di guardia, il 14 settembre, rese l’anima a Dio presso Gumenek nel Ponto, nell’odierna Turchia. (14 settembre: A Gumenek nel Ponto, nell’odierna Turchia, anniversario della morte di san Giovanni Crisostomo, vescovo, la cui memoria si celebra il giorno precedente a questo).

 

Vedi tutti i santi del mese di Settembre 2020