Nome e Titolo del Santo del Giorno

San Giovanni Gualberto (Giovanni Gualberto) - Abate

 

Quando si festeggia San Giovanni Gualberto?

La ricorrenza è il giorno 12 Luglio

Come si determina il Santo del giorno?

 

Onomastico del nome

Giovanni

 

Vita ed opere

Giovanni nacque nei pressi di Firenze verso la fine del X secolo, in una famiglia nobile, e fu cristianamente educato dalla madre. Il padre, militare, fece sì che il giovane seguisse le sue orme, avviandolo alla medesima carriera. Chiamato a vendicare l'assassinio del fratello, si narra che Giovanni ebbe compassione del colpevole, che davanti a lui si era inginocchiato chiedendogli pietà nel nome di Cristo. Dopo questo evento - che presenta tutti gli stereotipi delle leggende agiografiche e di cui non si può stabilire con certezza la veridicità storica - Giovanni si ritirò nel monastero di San Miniato.

Resistette ai tentativi del padre di riportarlo alla vita militare, e si scontrò duramente con l'abate del monastero, che aveva comprato la carica ecclesiastica. Profondamente turbato dalla simonia dilagante, Giovanni denunciò il suo superiore alle autorità ecclesiastiche ma, non riuscendo ad allontanarlo, finì per abbandonare San Miniato, seguito da alcuni altri monaci.

Dopo un periodo trascorso in eremitaggio e poi a Calmaldoli, Giovanni si unì a pochi altri religiosi a Vallombrosa, dove fondò un nuovo monastero. Il suo intento era tornare alle origini della vita monastica, seguendo la regola benedettina senza cedere alle tentazioni ed agli intrighi politici. Implementò l'attività lavorativa dei monaci, e si impegnò duramente per formare nuovi ecclesiastici che rispecchiassero i valori cenobitici.

La fama del monastero di Vallombrosa e della santità dei monaci ivi residenti si sparse velocemente, e ben presto Giovanni divenne ufficialmente l'abate del suo stesso cenobio. Ottenuta l'approvazione papale, la stima della gente per il suo lavoro crebbe costantemente.

Giovanni morì nel 1073 nel monastero di Passignano, la cui comunità aveva accettato i suoi insegnamenti tornando alla regola benedettina.
 

Miracoli di San Giovanni Gualberto

La vita di San Giovanni Gualberto presenta molti tratti leggendari,  di cui non si ha nessuna certezza storica. A lui vengono attribuiti diversi prodigi e miracoli. Un esempio è quello del miracolo del grano. Mentre il Santo viveva a Passignano, una grande carestia aveva colpito la zona, lasciando poco grano solamente al convento. Giovanni allora ordinò di dividere i possedimenti del monastero tra gli altri monasteri ed il popolo, ed appena terminata la spartizione il granaio miracolosamente tornò colmo, e così rimase fino alla fine della carestia.
 

Emblema

Bastone pastorale
 

Venerato da

Chiesa cattolica

 

San Giovanni Gualberto protettore e patrono

Protettore del Corpo Forestale Italiano

 

Santuario principale

Abbazia di Vallombrosa

 

Martirologio romano su San Giovanni Gualberto

A Passignano in Toscana, san Giovanni Gualberto, abate, che, soldato fiorentino, perdonò per amore di Cristo l’uccisore di suo fratello e, vestito poi l’abito monastico, desideroso di condurre una vita di maggior rigore, gettò a Vallombrosa le fondamenta di una nuova famiglia monastica.

 

Vedi tutti i santi del mese di Luglio 2019