Nome e Titolo del Santo del Giorno

San Girolamo (Sofronio Eusebio Girolamo) - Sacerdote e Dottore della Chiesa

 

Quando si festeggia San Girolamo?

La ricorrenza in cui si celebra è il giorno 30 Settembre

Come si determina il Santo del giorno?

 

Onomastico del nome

Girolamo (Geronimo, Gerolamo)

 

Vita ed opere

Sofronio Eusebio Girolamo, poi conosciuto semplicemente come San Girolamo, nacque nel IV secolo (345 circa) a Stridone, in Dalmazia. Proveniente da una famiglia cristiana, ebbe l'opportunità di studiare dapprima in patria e poi a Roma. Inizialmente attratto dalla vita mondana, presto le sue inclinazioni lo orientarono verso la vita ascetica.

Particolarmente erudito nelle lettere, si dedicò allo studio dei classici prima di cominciare i suoi viaggi e scoprire una vocazione alla vita ascetica. Trascorse diversi anni in Oriente, dove apprese il greco e l'ebraico, attraverso i quali fu poi in grado di effettuare diverse traduzioni sia del nuovo che dell'antico testamento.

Rientrato a Roma, fu incaricato da papa Damaso di rivedere e commentare le Sacre Scritture. Girolamo portò a termine il lavoro arricchendolo di commentari ed esegesi di alto livello. Il suo carattere austero e la sua rigidità su temi come il celibato dei sacerdoti gli procurarono diverse opposizioni e nemici, tanto che scelse di tornare in Oriente dopo la morte del suo protettore papa Damaso.

Si occupò anche di creare un circolo femminile, dedito a studiare le Sacre Scritture, che seguiva le rigide regole morali indicate dal santo pur senza aver preso ufficialmente i voti. Morì nel 420, lo stesso anno in cui il celibato ecclesiastico divenne una regola. 
 

Miracoli di San Girolamo

Legata a San Girolamo è la nota leggenda del Leone. Sembra che un leone ferito, recatosi al convento dove il santo viveva con i confratelli, fosse stato accolto e curato dai monaci, per essere poi incaricato di sorvegliare l'asino della comunità. Quando l'asino fu rubato dai briganti, il leone venne allontanato, accusato di averlo mangiato.

Qualche tempo dopo, riconoscendo tra gli animali di una carovana l'asino rubato, il leone lo riportò al convento, insieme ad altri animali e ricchezze dei briganti. San Girolamo riaccolse la belva, restituendo ai ladri tutto tranne l'asino, raccomandandosi di non darsi più ai furti.
 

Emblema

Leone, cappello da cardinale
 

Venerato da

Tutte le chiese che ammettono il culto dei santi

 

San Girolamo protettore e patrono

Protettore di traduttori, bibliotecari, archeologi e studiosi in generale

Patrono delle città di Torre de' Roveri, Castel Cellesi ed altre località italiane e non

 

Martirologio romano

Memoria di san Girolamo, sacerdote e dottore della Chiesa: nato in Dalmazia, nell’odierna Croazia, uomo di grande cultura letteraria, compì a Roma tutti gli studi e qui fu battezzato; rapito poi dal fascino di una vita di contemplazione, abbracciò la vita ascetica e, recatosi in Oriente, fu ordinato sacerdote. Tornato a Roma, divenne segretario di papa Damaso e, stabilitosi poi a Betlemme di Giuda, si ritirò a vita monastica. Fu dottore insigne nel tradurre e spiegare le Sacre Scritture e fu partecipe in modo mirabile delle varie necessità della Chiesa. Giunto infine a un’età avanzata, riposò in pace.

 

Vedi tutti i santi del mese di Settembre 2020