Nome e Titolo del Santo del Giorno

San Giustino (Giustino) - Martire

 

Quando si festeggia San Giustino?

La ricorrenza in cui si celebra è il giorno 1 Giugno

Come si determina il Santo del giorno?

 

Onomastico del nome

Giustino

 

Vita ed opere

Giustino nacque all'incirca nel 100, in Samaria. Cresciuto in una famiglia di origini probabilmente greche, si dedicò allo studio delle materie umanistiche (retorica, poesia, storia), fino ad approdare alla filosofia. Frequentò diverse delle scuole dell'epoca, senza mai trovare risposte del tutto soddisfacenti ai suoi quesiti. Intorno ai trent'anni si convertì al cristianesimo, ritenendo esaurienti le verità contenute sia nella Bibbia che nella vita di Gesù.

Rimase comunque sempre un filosofo, ed applicò gli schemi dei suoi studi alla dottrina cristiana, divenendo il primo vero filosofo cristiano. Si trasferì a Roma nel 150 circa, dove aprì una scuola filosofica attraverso la quale analizzava e diffondeva la dottrina cristiana.

Secondo Giustino la fede cristiana non era affatto in contrasto con la fedeltà all'imperatore, anzi, nello stesso insegnamento di Cristo e di Sa Paolo si trovavano i fondamenti della lealtà al sovrano.

Giustino era profondamente convinto che la conversione dei pagani sarebbe stata molto più semplice e spontanea se essi fossero stati eruditi, e portati attraverso il ragionamento a comprendere realmente la dottrina cristiana. Morì martire sotto Marco Aurelio, nel 160/165, rifiutando di adorare gli idoli ed accettando la morte con serenità. 
 

Emblema di San Giustino

Palma
 

Venerato da

Tutte le chiese che ammettono il culto dei santi.

 

San Giustino protettore e patrono

Potrettore dei filosofi

 

Santuario principale

Collegiata di San Silvestro Papa (Fabrica di Roma)

 

Martirologio romano

Memoria di san Giustino, martire, che, filosofo, seguì rettamente la vera Sapienza conosciuta nella verità di Cristo: la professò con la sua condotta di vita e quanto professato fece oggetto di insegnamento, lo difese nei suoi scritti e testimoniò con la morte avvenuta a Roma sotto l’imperatore Marco Aurelio Antonino. Infatti, dopo aver presentato all’imperatore la sua Apologia in difesa della religione cristiana, fu consegnato al prefetto Rustico e, dichiaratosi cristiano, fu condannato a morte.

 

Vedi tutti i santi del mese di Giugno 2020