Nome e Titolo del Santo del Giorno

San Luigi Versiglia (Luigi Versiglia) - Vescovo e Martire

 

Quando si festeggia San Luigi Versiglia?

La ricorrenza in cui si celebra è il giorno 25 Febbraio

Come si determina il Santo del giorno?

 

Onomastico del nome

Luigi, Luigia

 

Vita ed opere

Luigi Versiglia nacque nel 1873 in provincia di Pavia, nel comune di Oliva Gessi. Poco o niente si sa della sua infanzia, se non che all'età di dodici anni fu mandato dalla famiglia nella città di Torino, perché studiasse presso i salesiani. Da giovanissimo dunque ebbe modo di incontrare Don Bosco, che sembra lo abbia invitato a trovarlo per parlargli. L'incontro non avvenne mai a causa della morte di Don Bosco, ma Luigi rimase decisamente colpito dalla sua figura e dalle poche parole scambiate con lui.

Con gli studi crebbe in lui la vocazione tanto che, rinunciato all'idea iniziale di divenire veterinario, decise a soli 16 anni di entrare nei salesiani, ricevendo l'ordinazione nel 1895, a soli ventidue anni.

Studiò filosofia, ed amava trascorrere il suo tempo libero tra i giovani, sulle orme del suo ispiratore. L'anno successivo era già direttore dei novizi nella casa di Genzano di Roma, dove svolse anche il ruolo di maestro per una decade. Nel 1906 fu scelto insieme ad altri sacerdoti per una missione in Cina.

Stabilitosi inizialmente a Macao, vi fondò la casa madre dei salesiani, e da lì si spostò nel tentativo di evangelizzare la regione e le zone confinanti. Il suo apostolato si spinse sino a  Shaoguan, città di cui fu nominato vescovo nel 1920. La sua opera di aiuto ed assistenza ai bisognosi fu apprezzata da tutti, compresi i non credenti.

Fondò ospizi, ricoveri, orfanotrofi e scuole. La guerra civile imperversava in Cina, e spesso le missioni fungevano da rifugio contro i saccheggi e le brutalità dei militari di ogni fazione. Le comunità più isolate si trovavano in stato di quasi totale abbandono, poiché il viaggio per raggiungerle implicava numerosi pericoli, e per questo insegnanti, medici, catechisti evitavano di recarsi in quei luoghi.

Una di queste era la piccola missione di Lin Chow, composta da due piccole scuole ed una parrocchia.

Nel 1930 il Vescovo Luigi decise di partire per far visita alla parrocchia di Lin Chow, insieme a Don Callisto Caravario ed altre cinque persone, tra cui tre ragazze. La loro imbarcazione fu fermata da un gruppo di banditi, che avrebbero lasciato proseguire il gruppo in cambio di soldi. Poichè i missionari non avevano di che pagare i banditi, questi pensarono di portar via le ragazze. Luigi  e Callisto tentarono di dissuaderli, ma furono entrambi trascinati nei boschi, picchiati e fucilati.

San Luigi Versiglia è uno dei martiri cinesi canonizzati nel 2000 da Papa Giovanni Paolo II, insieme al compagno San Callisto Caravario ed altri 118, vissuti in diverse epoche.
 

Emblema di San Luigi Versiglia

Bastone pastorale
 

Venerato da

Chiesa cattolica

 

Martirologio romano

Sulle rive del fiume Beijang vicino alla città di Shaoguan nella provincia del Guandong in Cina, santi martiri Luigi Versiglia, vescovo, e Callisto Caravario, sacerdote della Società Salesiana, che subirono il martirio per aver dato assistenza cristiana alle anime loro affidate.

 

Vedi tutti i santi del mese di Febbraio 2020