Nome e Titolo del Santo del Giorno

San Marco (Marco/Giovanni) - Evangelista

 

Quando si festeggia San Marco?

La ricorrenza in cui si celebra è il giorno 25 Aprile

Come si determina il Santo del giorno?

 

Onomastico del nome

Marco

 

Vita ed opere

Marco - il cui nome ebraico era Giovanni - nacque circa nell'anno 20, probabilmente in Palestina. Non fu quindi discepolo di Gesù, ma entrò in contatto con gli Apostoli poiché sua madre Maria dava loro ospitalità nella sua casa dopo la morte di Cristo. Alcuni studiosi ritengono inoltre che Marco sia identificabile con il ragazzino che aveva seguito Gesù nell'orto del Getsemani, e che era poi fuggito nudo, lasciando nelle mani dei soldati il lenzuolo che lo copriva

Le notizie certe sulla biografia dell'evangelista sono rare; la maggior parte dei riferimenti alla sua persona si trovano negli Atti degli Apostoli o nelle lettere di Paolo e Pietro. Sembra che inizialmente Marco abbia svolto la sua missione evangelizzatrice come aiutante di Paolo e del cugino Barnaba, che erano partiti per Antiochia per la seconda volta. Quando invece si recò in Asia Minore, sembra che Paolo abbia preferito farsi accompagnare da un altro giovane, lasciando Marco partire per Cipro insieme a Barnaba. Si spostò poi in Italia settentrionale, approdando nel territorio su cui sorgerà poi Venezia, città che da sempre lo venera come protettore.

Dopo la morte di Paolo, che era stato arrestato ed incarcerato in Italia e morì intorno al 67, si perdono le tracce di Marco. Secondo la tradizione si spostò in Egitto, dove fondò la chiesa di Alessandria e ne divenne vescovo. Si attribuisce a lui la stesura di uno dei Vangeli, ma esistono tra gli studiosi opinioni discordanti in merito: non è improbabile che quello conosciuto come Vangelo Secondo Marco sia in realtà una stesura anonima che gli è stata attribuita postuma.

Marco morì presumibilmente intorno al 70. Tradizionalmente è considerato martire ad Alessandria, sotto l'imperatore Traiano, morto dopo essere stato brutalmente trascinato da un carro, in modo che le rocce gli lacerarono le carni. Non vi sono tuttavia prove storiche inconfutabili in merito al suo martirio, e non è da escludere la possibilità che sia morto di morte naturale.
 

Miracoli di San Marco

La narrazione della vita di Marco gli attribuisce molti prodigi. Arrivato in Egitto, l'evangelista si recò da un calzolaio perché gli aggiustasse un sandalo. Mentre lavorava il calzolaio si ferì un dito, e si convertì immediatamente al cristianesimo dopo che Marco lo guarì con la sua saliva mischiata alla polvere della strada. Tra i miracoli postumi invece ricordiamo quello dello schiavo, che venne salvato dal martirio da una potente apparizione dell'evangelista, che distrusse gli strumenti di tortura.
 

Il Leone di San Marco

San Marco è rappresentato dal leone alato. L'associazione dell'evangelista a questo animale è probabilmente riconducibile alle numerose citazioni che Marco fa delle profezie riguardanti la resurrezione di Cristo. Il leone infatti, per la sua forza e potenza, rappresenta la rinascita.
 

Emblema

Leone alato
 

Venerato da

Tutte le chiese che ammettono il culto dei santi

 

San Marco protettore e patrono

Protettore di notai e segretarie

Patrono dell'Egitto, della regione Veneto e di Venezia, oltre che delle località di Torricella, Conco, Campochiaro, Servigliano, Taleggio, Mantello et al.

 

Santuario principale

Basilica di San Marco (Venezia)

 

Martirologio romano

Festa di san Marco, Evangelista, che a Gerusalemme dapprima accompagnò san Paolo nel suo apostolato, poi seguì i passi di san Pietro, che lo chiamò figlio; si tramanda che a Roma abbia raccolto nel Vangelo da lui scritto le catechesi dell’Apostolo e che abbia fondato la Chiesa di Alessandria.

 

Vedi tutti i santi del mese di Aprile 2020