Nome e Titolo del Santo del Giorno

San Martino di Braga (Martino) - Vescovo

 

Quando si festeggia San Martino di Braga?

La ricorrenza in cui si celebra è il giorno 20 Marzo

Come si determina il Santo del giorno?

 

Onomastico del nome

Martino

 

Vita e opere

Nato nell'attuale Ungheria nel 520 circa, la lasciò per un pellegrinaggio in Palestina, dove finì per fermarsi per lunghi anni, seguendo gli eremiti e gli asceti del deserto. Studioso e filosofo eminente del suo tempo, consoceva profondamente la filosofia greca e latina, che aveva studiato nelle rispettive lingue madri. La sua cultura gli portò la stima ed il riconsocimento dei contemporanei, che lo consideravano "secondo a nessuno". 

Attorno alla metà del VI secolo, dalla Palestina si spostò in Galizia, nella penisola Iberica, dove il cristianesimo era già diffuso, ma una importante fetta della popolazone sveva aveva deviato verso l'eresia ariana. Martino si trova quindi a combattere contro questa corrente. Fondò diversi monasteri, dove istruire e preparare i monaci al loro compito evangelizzatore.

Considera fondamentale che i predicatori siano non solo dotti, ma anche profondamente umili, ed a questo dedica diverse opere e trattati. Nel 561 viene nominato vescovo di Dumio, e più avanti arcivescovo della città portoghese di Braga (allora Bracara).

Con la sua sapienza e umiltà si guadagna il rispetto del popolo svevo, da cui si fa accettare e che riesce a ricondurre verso il cristianesimo. Muore il 20 marzo 579 a Braga.
 

Miracoli di San Martino di Braga

Sebbene non siano giunte a noi testimonianze precise sui miracoli compiuti da Martino, sembra che già durante la sua vita i contemporanei gliene abbiano attribuiti. Ciò, insieme alla sua fama di sapiente e studioso, ed alla stima che si era meritevolmente guadagnato in tutta la penisola Iberica tra il popolo e tra il clero, face sì che la sua venerazione cominciasse immediatamente dopo la sua morte.
 

Venerato da

Chiesa Cattolica.

 

Martirologio romano

A Braga in Portogallo, san Martino, vescovo, che, originario della Pannonia, ebbe dapprima la sede di Dume e poi quella di Braga; per il suo zelo e la sua predicazione gli Svevi, abbandonata l’eresia ariana, abbracciarono la fede cattolica.

 

Vedi tutti i santi del mese di Marzo 2019