Nome e Titolo del Santo del Giorno

San Martino I (Papa Martino I) - Papa e Martire

 

Quando si festeggia San Martino I?

La ricorrenza in cui si celebra è il giorno 13 Aprile

Come si determina il Santo del giorno?

 

Vita ed opere

Martino nacque intorno al 600 a Todi. Era sacerdote e fu nunzio apostolico a Costantinopoli durante il pontificato di Papa Teodoro I. Aveva fama di uomo deciso, forte, ed il suo esempio rifulgeva nella chiesa, tanto che nel 649 fu eletto papa, come successore di Teodoro. Mostrò immediatamente il carattere forte, prendendo in mano il potere dato dalla sua carica senza attendere il benestare dell'imperatore, come invece era usanza. 

Costante II quindi non vide mai di buon occhio il pontificato di Martino. I due si scontrarono apertamente quando Martino indisse un importante concilio, nel quale vennero fortemente condannati gli scritti e le teorie monotelite, che invece l'imperatore sosteneva apertamente. Costante ordinò perciò ad Olimpio, esarca di Ravenna, di arrestare Martino e condurlo a Costantinopoli. Si narra che Olimpio, volendo compiacere l'imperatore, pensò addirittura di uccidere il papa, inviando un sicario perché lo pugnalasse durante una funzione.

Quando però l'assassino brandì il pugnale, improvvisamente divenne cieco, tanto che il prodigio convinse Olimpio a desistere e volgere la sua ubbidienza a Martino. Costante II però non si diede per vinto e, dopo la morte di Olimpio, tornò a perseguitare Martino.

Il papa fu arrestato da Teodoro, successore di Olimpio, e condotto a Costantinopoli. Le torture del martirio cominciarono già durante il viaggio in nave, durante il quale a Martino fu impedito addirittura di lavarsi, oltre che di incontrare coloro che volevano porgergli i loro omaggi. Una volta arrivato a Costantinopoli, Martino rimase imprigionato per mesi, patendo le più atroci sofferenze ed umiliazioni.

Dopo un estenuante processo, nel 655 fu fatto partire in segreto verso la Crimea, perché vi rimanesse in esilio, ma il suo fisico duramente provato resistette pochi mesi, e papa Martino morì in quello stesso anno.
 

Emblema

Palma
 

Venerato da

Chiese cattolica ed ortodossa

 

Santuario principale

Basilica dei Santi Silvestro e Martino in Monte (Roma)

 

Martirologio romano

San Martino I, papa e martire, che condannò nel Sinodo Lateranense l’eresia monotelita; quando poi l’esarca Calliopa per ordine dell’imperatore Costante II assalì la Basilica Lateranense, fu strappato dalla sua sede e condotto a Costantinopoli, dove giacque prigioniero sotto strettissima sorveglianza; fu infine relegato nel Chersoneso, dove, dopo circa due anni, giunse alla fine delle sue tribolazioni e alla corona eterna.

 

Vedi tutti i santi del mese di Aprile 2020