Nome e Titolo del Santo del Giorno

San Michele, Gabriele, Raffaele (Michele, Gabriele, Raffaele) - Arcangeli

 

Quando si festeggia San Michele, Gabriele, Raffaele?

La ricorrenza in cui si celebra è il giorno 29 Settembre

Come si determina il Santo del giorno?

 

Onomastico del nome

Michele,Gabriele, Raffaele (Michela, Gabriella, Raffaella)

 

Gli Arcangeli

Secondo la tradizione cristiana, gli arcangeli occupano un posto di preminenza nella gerarchia angelica. Essi si trovano ai vertici della schiera celeste, ed anche se ognuno ha un proprio specifico compito ed area di potere, sono accomunati dalla funzione di preservare il mistero divino, rendendolo al contempo percepibile all'umanità.
 

Michele

L'Arcangelo Michele è noto come primo nemico di Satana. E' lui il combattente del Male, colui che per primo si schierò contro Lucifero quando questi decise di abbandonare le schiere celesti precipitando all'inferno. Presente già nel culto ebraico, secondo alcuni è identificabile con l'angelo presente nel Paradiso terrestre. Considerato protettore dei protettori, nella vita di ogni giorno Michele è colui che protegge gli uomini dal male, dalle tentazioni, e che accompagna i fedeli nelle piccole battaglie quotidiane.

Michele è inoltre conosciuto per le sue apparizioni, prima fra tutte quella in una grotta del Gargano nel V secolo, nell'attuale località di Monte Sant'Angelo. Sempre in questo luogo l'Arcangelo comparve più volte, rinforzando un culto già molto sentito dalla popolazione.
 

Gabriele

Gabriele è definito come "colui che sta al cospetto di Dio". Egli è l'angelo messaggero, le cui apparizioni annunciano e profetizzano agli uomini la presenza di Dio ed il suo piano.

Fu lui ad annunciare al profeta Daniele l'esatto tempo che doveva trascorrere prima della venuta del Redentore, ad Elisabetta la nascita di Giovanni, ed a Maria il suo destino di Madre di Dio. Patrono delle telecomunicazioni, delle poste e dei suoi lavoratori, dei messaggeri in generale, il suo culto è sentito anche nell'Islam. 
 

Raffaele

Raffaele è per eccellenza la figura del soccorritore. Raffigurato come giovane di bell'aspetto, con vesti corte per potersi meglio muovere, è il patrono dei giovani viaggiatori, nonché invocato in caso di malattie. Il suo stesso nome significa "Dio guarisce".

Nell'Antico Testamento Raffaele è uno dei protagonisti del libro di Tobia, dove si narra la storia del lungo viaggio di Tobia, che deve recuperare un credito a nome del padre cieco. Grazie alla protezione ed all'aiuto di Raffaele, Tobia non solo prende quanto gli spetta, ma lungo la via opera diverse guarigioni miracolose, tra cui la liberazione dal demonio di Sara, che diventerà poi sua moglie.

 

San Michele, Gabriele, Raffaele protettore e patrono

Michele: patrono della polizia, dei radiologi, della chiesa universale. Gabriele: Patrono delle telecomunicazioni, delle poste e dei suoi lavoratori, dei messaggeri in generale. Raffaele: patrono di viaggiatori, farmacisti, ammalati.

Tutti e tre gli arcangeli, sia insieme che singolarmente, sono patroni di numerosissime località, regioni, diocesi italiane e non.

 

Martirologio romano

Festa dei santi Michele, Gabriele e Raffaele, arcangeli. Nel giorno della dedicazione della basilica intitolata a San Michele anticamente edificata a Roma al sesto miglio della via Salaria, si celebrano insieme i tre arcangeli, di cui la Sacra Scrittura rivela le particolari missioni: giorno e notte essi servono Dio e, contemplando il suo volto, lo glorificano incessantemente.

 

Vedi tutti i santi del mese di Settembre 2020