Nome e Titolo del Santo del Giorno

San Pietro Chanel (Pier Louis Marie Chanel) - Sacerdote e Martire

 

Quando si festeggia San Pietro Chanel?

La ricorrenza in cui si celebra è il giorno 28 Aprile

Come si determina il Santo del giorno?

 

Onomastico del nome

Pietro, Piero, Petra,

 

Vita ed opere

Pietro nasce nel 1803 a Cuet,  in Francia. Figlio di contadini non agiati, ebbe comunque la possibilità di ricevere un'istruzione di base, grazie alla quale fu in grado di leggere sin da ragazzo le storie, le lettere e le memorie dei missionari, sulle quali germogliò il suo desiderio di seguirne le impronte. Entrò finalmente in seminario nel 1819, con l'intento di divenire missionario, ma la prima possibilità di partire sfumò poiché non aveva ancora completato gli studi di filosofia.

Ordinato sacerdote nel 1827, dovette ancora attendere per realizzare il suo sogno, dato che per la mancanza di parroci gli fu richiesto di restare in patria, occupandosi prima della parrocchia di Ambérieux ed in seguito di quella di Crozet. E' solo nel 1831 che Pietro riesce finalmente ad entrare a far parte della "Società di Maria". Si trattava di un istituto religioso appena nato, che ottenne l'approvazione pontificia qualche anno più tardi, in cambio della disponibilità a mandare missionari in Oceania. L'ordine viene approvato nell'aprile del 1836, e in settembre dello stesso anno Padre Pietro parte per Futuna insieme al confratello Delorne.

L'accoglienza dei missionari nell'isola non è negativa ma nemmeno semplice. Pietro si impegna per imparare lingua, usi e costumi della popolazione locale. Trasforma una capanna in chiesa, e svolge i primi riti cristiani (quelli del Natale) presentandoli alla gente del villaggio come una festa. In breve tempo cominciano le prime conversioni, soprattutto tra i giovani, e con esse arrivano i primi malcontenti da parte degli anziani e dei capi villaggio. In particolare, re Niuliki non vedeva di buon occhio il successo dei missionari, temendo probabilmente che le conversioni avrebbero ridotto il suo potere su un'ampia fetta della popolazione. Per questo, quando venne a sapere che addirittura il suo stesso figlio maggiore aveva dimostrato simpatia per i missionari e per la nuova religione, andò su tutte le furie. Decise che Padre Pietro andava eliminato, ed affidò il compito a suo genero Musumusu. 

Martirio di San Pietro Chanel

Musumusu ed i suoi complici attirarono il sacerdote fuori dalla sua capanna con una scusa. Una volta uscito, lo malmenarono colpendolo con bastoni, senza che lui tentasse di difendersi. Infine, irato per il protrarsi della faccenda, Musumusu gli spaccò il cranio con un forte colpo. Era il 18 aprile 1841. La morte del Santo però ottenne l'effetto contrario a quello sperato, dato che moltissimi furono coloro che, colpiti dal coraggio di Padre Pietro di fronte alla morte, si avvicinarono ancora di più al cristianesimo, scegliendo di convertirsi. Pietro Chanel fu canonizzato da Papa Pio XII nel 1954.

Emblema

Palma

Venerato da

Chiesa cattolica e da quella anglicana

 

San Pietro Chanel protettore e patrono

Patrono dell'Oceania e di diverse località, in particolare in territori francofoni.

 

Martirologio romano

San Pietro Chanel, sacerdote della Società di Maria e martire, che nel suo ministero si adoperò nella cura della gente di campagna e nell’istruzione dei bambini; mandato poi insieme ad alcuni compagni ad annunciare il Vangelo nell’Oceania occidentale, approdò all’isola di Futúna, dove la comunità cristiana era ancora del tutto assente. Pur ostacolato da molte difficoltà, mantenendo un contegno di singolare mansuetudine riuscì a convertire alcuni alla fede, tra i quali il figlio del re, che furibondo ne ordinò l’uccisione, facendo di lui il primo martire dell’Oceania.

 

Vedi tutti i santi del mese di Aprile 2020