Nome e Titolo del Santo del Giorno

San Riccardo di Chichester (Riccardo di Chichester / Riccardo di Wych) - Vescovo

 

Quando si festeggia San Riccardo di Chichester?

La ricorrenza in cui si celebra è il giorno 3 Aprile

Come si determina il Santo del giorno?

 

Onomastico del nome

Riccardo, Riccarda

 

Vita ed opere

Nato nel 1197, Riccardo era originario di una modesta famiglia contadina dell'odierna Droitwich, nella contea di Worchester. Di animo buono e compassionevole, si distingueva per la sua gentilezza ed il suo buon carattere. Rimase orfano di entrambi i genitori quando era ancora ragazzo, e dovette interrompere gli studi per tornare nella campagna di famiglia insieme ai fratelli, al fine di ristabilire l'ordine ed uscire dai problemi economici causati da una mala gestione.

Una volta riavviata l'attività, Riccardo decise di terminare gli studi, nonostante il fratello maggiore gli avesse offerto la sua parte di eredità, riconoscendo la superiorità di Riccardo nel saper gestire l'azienda. Riccardo si recò ad Oxford per studiare Teologia, per poi proseguire la sua istruzione in Francia ed in Italia, per la precisione a Bologna.

Gli anni da studente furono caratterizzati da sacrifici e ristrettezze, ma Riccardo era solito ricordare quel periodo come un periodo felice, fatto di condivisione e rapporti amicali profondi. Nel 1235 rientra in patria, assumendo l'incarico di rettore dell'Università di Oxford.

Due anni più tardi l'amico Edmund di Abigdon, vescovo di Canterbury, lo vuole come suo cancelliere. Nel 1240 il vescovo morì, ma Riccardo era ormai deciso a prendere l'abito sacerdotale, e diventando curato di una piccola parrocchia nel Kent. Riprese anche l'incarico di cancelliere, che mantenne fino a quando non fu eletto vescovo di Chichester, nel 1245. La sua nomina era osteggiata dal sovrano Enrico III, tanto che, appena preso possesso della sede episcopale, fu costretto ad allontanarsi in esilio. Dopo l'intervento papale, sotto la minaccia di una scomunica, Enrico III restituì a Riccardo la diocesi ed i beni confiscati.

San Riccardo morì nel 1253, dopo aver fortemente voluto ed organizzato una crociata in Terrasanta al solo scopo di riaprire i pellegrinaggi per i fedeli.
 

Miracoli di San Riccardo di Chichester

Tra i diversi prodigi attribuiti a S. Riccardo, particolare fortuna ha avuto la leggenda del calice colmo. Avendo infatti lasciato cadere il calice di vino durante la Messa, nemmeno una goccia di vino si rovesciò fuori dal contenitore. Un'altra storia riguarda un canarino.

Un ragazzo, che teneva l'uccellino per compagnia godendo del suo canto, si era rifiutato di prestarlo ad un amico. L'amico, offeso, aveva quindi tagliato la lingua all'animale. Il proprietario, trovato l'uccellino esangue nella gabbia aveva allora pregato San Riccardo, e l'usignolo riprese vita e riprese a cantare.
 

Emblema

Calice e bastone pastorale
 

Venerato da

Chiesa cattolica

 

San Riccardo di Chichester protettore e patrono

Patrono dei cocchieri

 

Martirologio romano

A Cichester in Inghilterra, san Riccardo, vescovo, che, esiliato dal re Enrico III e restituito poi alla sua sede, si dimostrò prodigo nel donare ai poveri.

 

Vedi tutti i santi del mese di Aprile 2020