Nome e Titolo del Santo del Giorno

Sant'Ambrogio (Aurelio Ambrogio (o Ambrogio di Treviri o di Milano)) - Vescovo e Dottore della Chiesa

 

Quando si festeggia Sant'Ambrogio?

La ricorrenza in cui si celebra è il giorno 7 Dicembre

Come si determina il Santo del giorno?

 

Onomastico del nome

Ambrogio, Ambrogia (Ambrosio)

 

Vita ed opere

Aurelio Ambrogio nacque intorno al 340 in Germania, in una famiglia di alto rango che era orgogliosa di potersi dire cristiana da generazioni. Nonostante questo, il giovane Ambrogio non fu inizialmente battezzato, né aveva studiato teologia. Trasferitosi in Italia con la madre ed i fratelli dopo la morte del padre, venne presto nominato governatore di Emilia e Liguria; il governatorato aveva  all'epoca sede a Milano.

Dotato di una mirabile prediposizione alla politica, Ambrogio fu in grado di redimere pacificamente diverse questioni, guadagnandosi anche la stima dell'ambiente religioso dopo aver ricomposto alcune diatribe tra i cattolici e la comunità ariana della città. Quando nel 374 la sede vescovile di Milano rimase vacante, il popolo chiese la nomina di Ambrogio, il quale inizialmente rifiutò, non ritenendosi affatto degno della carica.

Dopo che la popolazione, fortemente desiderosa di un vescovo cattolico, si rivolse persino all'imperatore perché convincesse Ambrogio ad accettare, egli mise da parte i timori e, dopo essersi fatto battezzare, divenne vescovo. Da qui cominciò una vita ascetica, dando in beneficenza i suoi beni e dedicandosi allo studio della teologia.

Fece costruire diverse chiese e basiliche, e non esitò ad utilizzare i tesori della chiesa per prestare soccorso alla popolazione bisognosa. Si schierò fortemente in difesa del cattolicesimo contro le eresie, spingendosi fino ad occupare una chiesa che gli Ariani rivendicavano per praticare il loro culto. A lui si deve la conversione di S. Agostino.

Durante il suo incarico di vescovo seppe inoltre inserirsi nella vita politica con diplomazia ma senza mai cedere sulle sue posizioni ortodosse e di riforma dei costumi ecclesiastici. Ruscì addirittura ad ottenere che l'imperatore Teodosio facesse pubblica ammenda per un crudele massacro di innocenti compiuto a Tessalonica come vendetta per l'uccisione di un funzionario.

Ambrogio morì nel 397 a Milano, dove era da pochi anni rientrato dopo un soggiorno tra Bologna e Firenze, durante le lotte per il possesso di Milano tra Teodosio I e Flavio Eugenio. Venerato il 7 dicembre, data della sua consacrazione a Vescovo.
 

Miracoli di San Ambrogio

Numerosi i miracoli e prodigi attribuiti a questo Santo. Secondo la tradizione, Ambrogio si trovava in visita al Pontefice, quando udì le campane di Milano, e nello stesso istante comparve in chiesa a Milano per celebrare Messa. Si narra anche che, incontrato Satana in persona nei pressi della poi famosa "Colonna del diavolo", non esitò a dargli un calcio, con il quale lo mandò a sbattere la testa contro la colonna, nella quale sarebbero ancora visibili i buchi lasciati dalle corna. 
 

Emblema

Bastone pastorale, api e gabbiano
 

Venerato da

Chiese che ammettono il culto dei santi

 

Sant'Ambrogio protettore e patrono

Protettore di vescovi, prefetti ed apicoltori

Patrono tra le altre delle città di Milano, Vigevano, Omegna, Alassio e della regione Lombardia

 

Santuario principale

Basilica di Sant'Ambrogio (Milano)

 

Martirologio romano

Memoria di sant’Ambrogio, vescovo di Milano e dottore della Chiesa, che si addormentò nel Signore il 4 aprile, ma è venerato in particolare in questo giorno, nel quale ricevette, ancora catecumeno, l’episcopato di questa celebre sede, mentre era prefetto della città. Vero pastore e maestro dei fedeli, fu pieno di carità verso tutti, difese strenuamente la libertà della Chiesa e la retta dottrina della fede contro l’arianesimo e istruì nella devozione il popolo con commentari e inni per il canto.

 

Vedi tutti i santi del mese di Dicembre 2020