Nome e Titolo del Santo del Giorno

Sant'Antonio Maria Zaccaria (Antonio Maria Zaccaria) - Sacerdote

 

Quando si festeggia Sant'Antonio Maria Zaccaria?

La ricorrenza in cui si celebra è il giorno 5 Luglio

Come si determina il Santo del giorno?

 

Onomastico del nome

Antonio Maria

 

Vita ed opere

Antonio Maria nasce nel 1502 a Cremona. Figlio di una famiglia ricca di origini genovesi, rimane orfano di padre molto presto, e viene allevato dalla madre che gli da una solida educazione cristiana. Si reca a Padova dove si laurea in medicina, per rientrare poi nella città natale. Qui comincia a dedicarsi al catechismo di grandi e piccoli, e seguendo la sua vocazione prende i voti nel 1528.

Era in corso una violenta epidemia di peste nella città, e Antonio guadagna l'onorificenza di Padre della Patria, per la dedizione e l'impegno con cui si prodiga per assistere gli ammalati. Entrato in contatto con la contessa Ludovica Torelli, ne diviene cappellano e la segue prima a Guastalla poi a Milano.

Qui, con l'aiuto di due nobili milanesi (Bartolomeo Ferrari e Giacomo Morigia), aumenta il suo impegno per la diffusione del cristianesimo e combatte strenuamente per combattere il decadimento dei costumi della città. Fonda una congregazione di sacerdoti, i Chierici Regolari di San Paolo, che prenderanno il nome di Barnabiti dalla chiesa di San Barnaba dove si trovava la loro sede. Ad esso seguirono in breve tempo un monastero monacale femminile (le Angeliche di San Paolo), ed una congregazione di laici (i Coniugati di San Paolo). Inizialmente le monache furono osteggiate dal papato, poichè era la prima congregazione femminile che vivesse fuori dalla clausura.

L'impegno di Antonio Maria e dei suoi seguaci si manifestava in tutta la città, con catechesi e predicazione su pulpiti improvvisati. Il sacerdote venne processato per eresia, dato che lo zelo suo e dei suoi compagni sfociava spesso in veementi prediche, provocazioni ed una modalità decisa ed ardita di combattere le piaghe della corruzione e del mal costume.

Pienamente assolti, i congregati di San Paolo ripresero la loro missione con ancora più impegno. La fama di Antonio Maria cresce, sino a divenire un pacificatore, chiamato in diverse città a dirimere questioni.

La sua ultima missione fu proprio a Guastalla, dove si sentì male. Riportato a Cremona nella casa materna, morì nel 1539. Canonizzato nel 1897 da Papa Leone XIII.
 

Miracoli

Dopo i voti, durante la celebrazione della sua prima Messa, i fedeli presenti videro un'aureola circondare il suo capo. Nel luglio del 1747, alcuni fedeli erano riuniti in preghiera al cospetto dell'immagine del santo. Il sacerdote era raffigurato con un giglio posato sulla spalla. L'immagine miracolosamente mosse la mano per benedire i fedeli, urtando così il giglio che cadde sul suo braccio, dove tutt'ora è raffigurato. Il prodigio è noto come miracolo del giglio.
 

Venerato da

Chiesa cattolica

 

Sant'Antonio Maria Zaccaria protettore e patrono

Protettore della Congregazione dei Barnabiti.

 

Santuario principale

Chiesa di San Barnaba (Milano)

 

Martirologio romano

Sant’Antonio Maria Zaccaria, sacerdote, che fondò la Congregazione dei Chierici regolari di San Paolo o Barnabiti allo scopo di rinnovare la vita dei fedeli e a Cremona in Lombardia fece ritorno al Salvatore.

 

Vedi tutti i santi del mese di Luglio 2020