Nome e Titolo del Santo del Giorno

Sant'Eligio (Eligio di Noyon) - Vescovo

 

Quando si festeggia Sant'Eligio?

La ricorrenza in cui si celebra è il giorno 1 Dicembre

Come si determina il Santo del giorno?

 

Onomastico del nome

Eligio (Aligio, Aligi)

 

Vita ed opere

Eligio nacque in Francia, a Chatelat, in una famiglia modesta, intorno al 588. Ancora ragazzino, spiccavano in lui buone doti per il lavoro manuale, e fu quindi mandato come apprendista presso un orafo gioielliere.

La sua bravura e la sua onestà furono presto molto note a tutti, finché fu incaricato dal tesoriere del re Clotario II di forgiare un trono d'oro. Il tesoriere gli fornì la materia prima, ed Eligio anziché uno costruì due troni, stupendo la corte con la sua correttezza.

Il successore di Clotario, Dagoberto, mantenne la stima e la grande considerazione che il suo predecessore aveva per questo orafo onesto, e lo nominò tesoriere e poi suo ambasciatore. Uomo pio e amante delle sacre scritture, quando la sede vescovile di Noyon rimase vacante gli fu assegnata, ed Eligio divenne vescovo, non senza una certa titubanza dovuta alla sua umiltà. Si dedicò a numerose opere di carità, e sembra che abbia forgiato diversi arredi preziosi per chiese della capitale, tra cui Notre Dame.

Fondò un monastero a Solignac, e finanziò la costruzione di diverse chiese, oltre a pagare di tasca sua il riscatto per numerosi prigionieri. Nei quasi vent'anni di episcopato si adoperò con solerzia per convertire le popolazioni della Gallia pagana, portando avanti in particolare una coraggiosa battaglia contro i festeggiamenti delle calende di gennaio. Morì nel 659 circa; la sua fama era grande e rimase tale fino ad oltre il medioevo. 
 

Miracoli di San Eligio

Il primo resoconto sulla vita di S. Eligio fu scritto da sant'Audoeno, vescovo suo contemporaneo, e fu in seguito ripresa ed arricchita in altri testi. La leggenda narra che Eligio abbia riattaccato una zampa ad un cavallo, dopo avergliela staccata per poterla ferrare, senza provocare alla bestia nessun danno o dolore.
 

Emblema

Bastone pastorale
 

Venerato da

Chiesa cattolica

 

Sant'Eligio protettore e patrono

Patrono di gioiellieri, fabbri, veterinari, carrozzieri e garagisti

 

Martirologio romano

A Noyon in Neustria, ora in Francia, sant’Eligio, vescovo, che, orefice e consigliere del re Dagoberto, dopo aver contribuito alla fondazione di molti monasteri e costruito edifici sepolcrali di insigne arte e bellezza in onore dei santi, fu elevato alla sede di Noyon e Tournai, dove attese con zelo al lavoro apostolico.

 

Vedi tutti i santi del mese di Dicembre 2020