Nome e Titolo del Santo del Giorno

Sant'Isidoro di Siviglia (Isidoro) - Vescovo e Dottore della Chiesa

 

Quando si festeggia Sant'Isidoro di Siviglia?

La ricorrenza in cui si celebra è il giorno 4 Aprile

Come si determina il Santo del giorno?

 

Onomastico del nome

Isidoro, Isidora (Iside)

 

Vita ed opere

Isidoro nacque a Cartagena intorno al 560. La sua era una famiglia di alto lignaggio, e come i suoi fratelli Isidoro fu educato secondo i dettami della morale cristiana, da genitori particolarmente pii e devoti. Dopo la morte dei genitori, avvenuta quando Isidoro era ancora bambino, fu il fratello maggiore Leandro ad occuparsi di lui e della sua educazione.

Era una giovane curioso e portato per gli studi, tanto da interessarsi alle più disparate discipline. Studiò latino e greco, e si specializzò in diritto. Assisteva ed aiutava il fratello Leandro, vescovo di Siviglia, spendendosi nella guerra all'eresia ariana. Alla morte di Leandro, Isidoro prese il suo posto nella diocesi, continuando a lottare per l'ortodossia.

Si adoperò anche a favore dell'istruzione e della formazione del clero, creando appositi istituti che furono i precursori dei seminari veri e propri. Lui stesso si occupava personalmente di accompagnare i novizi negli studi e nella preparazione per la vita sacerdotale.

Grazie alle infinite conoscenze accumulate durante gli studi, scrisse le Etymologiae: un corpus di testi su ogni argomento dello scibile del tempo, ordinati secondo appunto l'etimologia dei termini. Quest'opera enciclopedica ebbe moltissima fortuna nel Medioevo, ed è per l'imponenza di questi scritti che Isidoro è stato scelto come patrono del web, inteso come messa a disposizione di tutti delle informazioni e del sapere.

Il vescovo indisse diversi concili, tra i quali spicca per importanza quello di Toledo del 633, grazie al quale le formule liturgiche furono uniformate in tutta la Spagna. Isidoro morì a Siviglia nel 636.

Emblema

Bastone pastorale
 

Venerato da

Chiesa cattolica

 

Sant'Isidoro di Siviglia protettore e patrono

Protettore del web, dei programmatori e degli studenti

Patrono della città di Siviglia e di numerose altre località spagnole

 

Martirologio romano

Sant’Isidoro, vescovo e dottore della Chiesa, che, discepolo di suo fratello Leandro, gli succedette nella sede di Siviglia nell’Andalusia in Spagna; scrisse molte opere erudite, convocò e presiedette vari concili e si adoperò sapientemente per il bene della fede cattolica e per l’osservanza della disciplina ecclesiastica.

 

Vedi tutti i santi del mese di Aprile 2020