Nome e Titolo del Santo del Giorno

Santa Elisabetta del Portogallo (Isabella di Aragona) - Regina

 

Quando si festeggia Santa Elisabetta del Portogallo?

La ricorrenza in cui si celebra è il giorno 4 Luglio

Come si determina il Santo del giorno?

 

Onomastico del nome

Elisabetta

 

Vita ed opere 

Elisabetta nacque a Saragozza nel 1271. Figlia di Costanza e di Pietro III d'Aragona, le fu messo il nome di Isabella come la prozia. Da bambina crebbe educata cristianamente, pia e religiosa. A soli dodici anni venne data in sposa al re del Portogallo, Dionigi. L'uomo non fu un buon marito. Dopo i primi anni svelò un carattere opposto al suo, la tradì innumerevoli volte avendo figli illeggittimi oltre a Costanza e Alfonso, figli di Elisabetta.

Nonostante la vita alla corte portoghese, Elisabetta non perdette mai le abitudini di preghiera e carità prese sin da bambina, ed educò con attenzione e amore non solo i suoi due figli, ma anche gli illeggittimi del marito. Fedele alle promesse matrimoniali, rimase vicina a Dionigi fino alla sua morte dopo una lunga malattia, ed il suo esempio lo convinse a convertirsi e pentirsi poco prima della morte.

Di animo caritatevole, si dedicò ai poveri ed agli indigenti di Lisbona. Svolse inoltre un'opera pacificatrice, soprattutto tra i suoi familiari. Il figlio Alfonso infatti aveva un carattere ribelle, e più volte si rivoltò contro il padre, non disdegnando di utilizzare le armi. Elisabetta si mise tra i due eserciti, riuscendo a pacificarli a rischio della sua stessa vita. Inizialmente calunniata, ed accusata di aiutare segretamente il figlio, per un certo periodo fu esiliata dal suo stesso marito. In quella occasione accettò serenamente la sua sorte, scegliendo di non riacquistare la sua posizione con la violenza, nonostante diversi cavalieri si offrirono di aiutarla mettendosi al suo servizio.

Rimasta vedova, avrebbe voluto prendere i voti ma non potendo per ragioni regali entrare nell'ordine delle Clarisse, si limita a vivere nel loro monastero da lei stessa fondato, a Coimbra, come terziaria francescana. Ne esce una volta sola, per riconciliare il figlio Alfonso IV, re del Portogallo, con il sovrano Ferdinando di Castiglia, marito della figlia Costanza. All'età di 65 anni il corpo di Elisabetta è provato dalla fatica, dai digiuni e dalle preghiere, e la donna si spegne nel 1336, dopo aver incontrato i figli.

Viene canonizzata nel 1625 da Papa Urbano VIII.
 

Miracoli

Agli inizi del 1600 il corpo della santa venne esumato per essere trasportato a Coimbra. In quella occasione le sue spoglie furono trovate incorrotte, favorendo il processo di canonizzazione. Il suo comportamento pio e caritatevole le aveva comunque già donato la nomea di santa, e diverse guarigioni erano attribuite alla sua intercessione.
 

Venerata da

Chiesa cattolica.

 

Santa Elisabetta del Portogallo protettore e patrono

Santa Elisabetta (AG)

 

Martirologio romano

Santa Elisabetta, che, regina del Portogallo, fu esemplare nell’opera di pacificazione tra i re e nella carità verso i poveri; rimasta vedova del re Dionigi, abbracciò la regola tra le monache del Terz’Ordine di Santa Chiara nel cenobio di Estremoz in Portogallo da lei stessa fondato, nel quale, mentre era intenta a far riconciliare suo figlio con il genero, fece poi ritorno al Signore.

 

Vedi tutti i santi del mese di Luglio 2020