Nome e Titolo del Santo del Giorno

Santa Maria Goretti (Maria Goretti) - Vergine e Martire

 

Quando si festeggia Santa Maria Goretti?

La ricorrenza in cui si celebra è il giorno 6 Luglio

Come si determina il Santo del giorno?

 

Onomastico del nome

Maria

 

Vita ed opere

Maria Goretti era originaria di una povera famiglia di mezzadri. Nacque a Corinaldo (Ancona) nel 1890. La numerosa famiglia versava in difficili condizioni economiche, e si trasferirono nelle paludi dell'Agro Pontino per lavorare. Speravano in un futuro migliore, dato che ben pochi erano i braccianti che decidevano di recarsi in quelle zone, a causa dell'infestazione delle zanzare portatrici di malaria, che ogni estate colpivano duramente  i lavoratori.

Dopo la morte del padre, Maria cessa di frequentare la scuola - che già frequentava solo saltuariamente - e si dedica completamente ai lavori di casa ed alla cura dei fratelli minori. La madre ottiene dal proprietario terriero di poter rimanere nel casolare, a patto che si associ con un'altra famiglia di origine marchigiana, composta dal padre Giovanni Serenelli, vedovo, e dal figlio Alessandro.

Nonostante le pretese di Giovanni, la madre di Maria accetta, pur di riuscire a sfamare i figli. Maria cresce pia e devota, giudicata un angelo di ragazza da tutti i paesani, sopporta con pazienza e rassegnazione le difficoltà e la durezza della miseria.

Nel frattempo il giovane Alessandro cessa di essere un compagno di giochi e, sapendo leggere, porta in casa riviste considerate all'epoca sconce. Più volte il ragazzo tenta di corrompere Maria, che a nemmeno dodici anni è già sviluppata ed appare quindi più grande della sua età. Maria si rifiuta finché un giorno, rimasta sola con Alessandro, non riesce più a difendersi, giacché di fronte all'ennesimo rifiuto lui la aggredisce con un punteruolo. Ferita a morte, Maria viene trasportata in ospedale ma non c'è ormai nulla da fare.

La ragazza muore dopo ore di agonia, nel 1902, prima di compire dodici anni. In punto di morte Maria perdona il suo assassino, e seguendo l'esempio anche la madre lo perdonerà, 30 anni dopo, quando Alessandro ormai convertito e pentito esce di prigione e si reca a chiederle perdono. Alla sua canonizzazione, nel 1950, accorsero così tanti fedeli che la cerimonia dovette essere tenuta in Piazza San Pietro.

Era presente anche l'anziana madre. 
 

Miracoli

Numerose sono le guarigioni attribuite all'intercessione di questa santa bambina. I due eventi valutati e considerati per la sua canonizzazione sono stati: 

- Guarigione dell'operaio Giuseppe Cupo, il cui piede era rimasto brutalmente schiacciato dopo un incidente sul lavoro e che certamente lo avrebbe perso. Invocata in preghiera la santa, il piede guarì immediatamente senza nessuna traccia della ferita.
- Guarigione della signora Anna Grossi da pleurite tubercolare. 
In entrambi i casi i medici che avevano studiato i due pazienti furono concordi sul fatto che nessuna delle due guarigioni era spiegabile scientificamente.



Emblema

Giglio
 

Venerata da

Chiesa cattolica

 

Santa Maria Goretti protettore e patrono

Patrona delle città di Nettuno, Latina e dell'Agro Pontino

 

Santuario principale

principale Santuario di Nostra signora delle Grazie e di Santa Maria Goretti (Nettuno)

 

Martirologio romano

Santa Maria Goretti, vergine e martire, che trascorse una difficile fanciullezza, aiutando la madre nelle faccende domestiche; assidua nella preghiera, a dodici anni, per difendere la sua castità da un aggressore, fu uccisa a colpi di pugnale vicino a Nettuno nel Lazio.

 

Vedi tutti i santi del mese di Luglio 2020