Nome e Titolo del Santo del Giorno

Santi Angeli Custodi (Angeli Custodi) -

 

Quando si festeggia Santi Angeli Custodi?

La ricorrenza in cui si celebra è il giorno 2 Ottobre

Come si determina il Santo del giorno?

 

Gli Angeli nelle scritture e nella tradizione

La presenza e l'esistenza degli angeli risalgono tradizionalmente già alla cultura ebraica. Nella Kabbalah i compiti e le sezioni temporali della giornata sono considerate sotto la protezione di diverse figure angeliche.

Ad ogni uomo è attribuito come protettore l'angelo corrispondente al suo giorno ed ora di nascita. Si parla di Angeli sia nell'Antico che nel Nuovo Testamento, ed essi sono nominati innumerevoli volte. Il loro compito è sia di guidare e proteggere gli uomini, sia di fungere da messaggeri tra il genere umano e Dio. 

La loro esistenza è un vero e proprio dogma di fede; la loro memoria è stata fissata al 2 ottobre da Papa Clemente nel 1670. In ambito ecclesiastico si discute e si studia sulle loro caratteristiche, funzioni e manifestazioni. Quello che è certo è che anch'essi, come l'umanità, sono stati creati.

Non si sa quando, anche se la presenza di un angelo a guardia del paradiso terrestre fa pensare che la loro esistenza sia precedente a quella degli uomini. Sono esseri spirituali, dotati quindi di volontà ed intelligenza, che hanno la grazia di accedere alla visione del volto di Dio ed alla sua vicinanza.

Secondo la tradizione ebraica invece erano esseri con connotazioni più corporali, tanto che potevano essere ospitati dagli uomini, che venivano ricompensati con grazie e prodigi. 
 

Le schiere angeliche

Gli angeli non sono tutti uguali, si differenziano sia per i compiti che svolgono sia per la loro vicinanza a Dio. Le schiere angeliche sono tre, ognuna comprendente tre cori. 

  • Ordine o Gerarchia Suprema, direttamente partecipe della trascendenza divina. E' composta dai cori dei Serafini, dei Cherubini e dei Troni. I Serafini (letteralmente "coloro che bruciano" ardono di amore divino e non possono spostarsi dall'oggetto del loro amore. Infondono nell'umanità lo stesso fuoco dell'amore divino. I Cherubini, in possesso della Sapienza, sono in grado di comprendere i misteri divini e comunicarli all'umanità. Infine i Troni sono i ricettori e trasmettitori della giustizia e del giudizio divino, che si sforzano di raggiungere tendendosi verso la Divinità.
  • La Gerarchia Media è composta da Dominazioni, Virtù e Potestà. Sono le schiere che ricevono la luce divina, attraverso la quale agiscono nel mondo dandogli ordine, bellezza e vita. Le Dominazioni si caratterizzano per la ricerca di un bene superiore, e sono particolarmente clementi e disposte a concedere grazie. Le Virtù spodestano i potenti e rovesciano il potere, mantenendo allo stesso tempo ordine nelle stesse gerarchie angeliche, di cui sono responsabili. I Potestà invece sono specializzati nel combattere il male, e nell'allontanarlo in tutte le sue forme.
  • La Gerarchia Inferiore comprende Principati, Arcangeli ed Angeli propriamente detti. Sono loro che hanno una relazione più stretta e diretta con il genere umano. I Principati godono di una particolare potenza, che permette loro sia di sconfiggere il male sia, quando verrà il giorno del Giudizio, di sconvolgere il mondo con la loro forza. Gli Arcangeli sono chiamati a svolgere particolari incarichi per conto di Dio, spesso come messaggeri (ad esempio l'Annunciazione a Maria). Gli Angeli invece sono un fondamentale anello di congiunzione: guidano e proteggono gli uomini, li rendono partecipi della grazia divina e consapevoli del volere di Dio.

 

Santi Angeli Custodi protettore e patrono

Protettori degli uomini

Patrono di Monte di Minori, Priolo Gargallo, ed altre località italiane e non.

 

Martirologio romano

Memoria dei santi Angeli Custodi, che, chiamati in primo luogo a contemplare il volto di Dio nel suo splendore, furono anche inviati agli uomini dal Signore, per accompagnarli e assisterli con la loro invisibile ma premurosa presenza.

 

Vedi tutti i santi del mese di Ottobre 2020