Nome e Titolo del Santo del Giorno

Santi Proto e Giacinto (Proto, Giacinto) - Martiri

 

Quando si festeggia Santi Proto e Giacinto?

La ricorrenza in cui si celebra è il giorno 11 Settembre

Come si determina il Santo del giorno?

 

Onomastico del nome

Proto, Giacinto, Giacinta

 

Vita ed opere

Proto e Giacinto sono martiri di epoca incerta, probabilmente vissero nel III secolo ma non vi sono testimonianze precise in merito alla loro storia. La loro esistenza è tuttavia confermata da papa Damaso I, che nel IV secolo ordinò un'iscrizione per il loro sepolcro. Il sepolcro, contenente ossa bruciate, fu poi rinvenuto nel 1800, quando alcuni scavi archeologici portarono alla luce le tombe dei due martiri.

La loro storia è avvolta nella leggenda, ed i suoi elementi salienti sono comuni a diverse altre narrazioni. Pur essendo quindi una storia verosimile, non c'è nessun elemento che possa essere accertato storicamente. La tradizione vuole che i due giovani fossero fratelli, al servizio della figlia del prefetto di Alessandria, Eugenia.

I ragazzi erano eunuchi di fede cristiana, e la loro vicinanza portò infine alla conversione di Eugenia. Ella poi li cedette ad un'amica, Basilla, la quale a sua volta fu da loro istruita e decise di convertirsi.

Fu il fidanzato di Basilla a denunciarli, e dopo aver tentato di convincerli ad adorare gli idoli, i giovani furono brutalmente uccisi e sepolti nei pressi di Roma.
 

Emblema di San Proto e San Giacinto

Palma
 

Venerati da

Tutte le chiese che ammettono il culto dei santi.

 

Martirologio romano

A Roma nel cimitero di Basilla sulla via Salaria antica, deposizione dei santi martiri Proto e Giacinto, che il papa san Damaso celebrò nei suoi versi, recuperando i loro tumuli nascosti sotto terra. In questo luogo, circa quindici secoli dopo sono stati nuovamente ritrovati il sepolcro intatto di san Giacinto e il suo corpo consumato dal fuoco.

 

Vedi tutti i santi del mese di Settembre 2019