Nome e Titolo del Santo del Giorno

Santi Timoteo e Tito (Timoteo, Tito) - Vescovi

 

Quando si festeggia Santi Timoteo e Tito?

La ricorrenza in cui si celebra è il giorno 26 Gennaio

Come si determina il Santo del giorno?

 

Onomastico del nome

Timoteo, Tito

 

Vita ed opere

San Timoteo

Timoteo era originario di Listra, dove nacque intorno all'anno 17. Paolo lo conosceva da tempo, grazie ai contatti con la madre e la nonna, insieme alle quali si era convertito al cristianesimo. Fu durante il secondo viaggio apostolico di Paolo che Timoteo venne chiamato ad accompagnarlo. I due raggiunsero l'Asia Minore, ed instaurarono un intimo rapporto di fiducia ed amicizia, tanto che Timoteo è il destinatario di epistole personali scritte da Paolo.

Nominato dall'apostolo vescovo di Efeso, Timoteo ebbe il compito di guidare e pacificare la comunità cristiana della città. In precedenza era stato inviato a Tessalonicca ed a Corinto con lo stesso compito: proseguire e consolidare il lavoro missionario di San Paolo. Lo stesso apostolo in una delle sue lettere lo esorta a non lasciare che la giovane età sia causa di sfiducia da parte della comunità cristiana, dimostrando così la stima di Paolo nei confronti del suo discepolo.

Morì ad Efeso nell'anno 97.

San Tito

Tito proveniva da una famiglia pagana di origine greca. A differenza di Timoteo, non fu circonciso, ed è  probabile che sia stato convertito al cristianesimo proprio da Paolo, che ne fece poi uno stretto collaboratore. Non vi sono notizie sulla sua persona negli Atti degli Apostoli, ma egli è destinatario  di alcune lettere di Paolo.

Seguì San Paolo a Gerusalemme, partecipando alla diatriba in merito alla necessità della circoncisione per i gentili che si facevano battezzare. In quanto appunto cristiano non circonciso, la figura di Tito cotituì un esempio dell'universalità del culto cristiano, rivolto non solo agli ebrei, ma a tutta l'umanità senza distinzioni. Sembra che Tito sia poi stato posto da Paolo alla guida della chiesa di Creta.

Non si conosce l'anno della sua morte, ma San Paolo lo nomina poco prima del martirio, sostenendo che si trovi in Dalmazia: è periciò ragionevole presumere che sia morto dopo l'Apostolo.
 

Emblema

Bastone patorale
 

Venerati da

Tutte le chiese che ammettono il culto dei santi

 

Santi Timoteo e Tito protettore e patrono

San Timoteo è patrono di coloro che soffrono di malattie gastriche

San Tito è patrono di Creta

 

Martirologio romano

Memoria dei santi Timoteo e Tito, vescovi, che, discepoli di san Paolo Apostolo e suoi collaboratori nel ministero, furono l’uno a capo della Chiesa di Efeso, l’altro di quella di Creta; ad essi sono indirizzate le Lettere dalle sapienti raccomandazioni per l’istruzione dei pastori e dei fedeli.

 

Vedi tutti i santi del mese di Gennaio 2020