Nome e Titolo del Santo del Giorno

Santo Stefano (Stefano) - Primo Martire

 

Quando si festeggia Santo Stefano?

La ricorrenza in cui si celebra è il giorno 26 Dicembre

Come si determina il Santo del giorno?

 

Onomastico del nome

Stefano, Stefania

 

Vita ed opere

Della storia di Santo Stefano, protomartire cristiano, si sa estremamente poco, così come sconosciute sono la sua reale provenienza e la data di morte. La commemorazione di Stefano è fissata al 26 dicembre per una questione di vicinanza con le celebrazioni della nascita di Gesù. Probabilmente Stefano era di origine greca: al tempo infatti la città di Gerusalemme era caratterizzata dalla mescolanza di persone provenienti da moltissime parti del mondo.

Convertitosi dopo aver conosciuto la predicazione di San Pietro, secondo la tradizione Stefano era un abilissimo oratore, che si distingueva per la grazia e l'efficacia dei suoi discorsi, che risultavano convincenti e portavano conversioni. Egli fu infatti il primo diacono che ricevette direttamente dagli apostoli l'incarico di afficancarli nel portare la Parola di Dio. Avendo suscitato le ire e le invidie dei Giudei con le sue predicazioni, Stefano fu condotto al tempio, dove fu sottoposto ad interrogatorio ed a dibattito con i sacerdoti. Non riuscirono a tenergli testa, dato che i suoi discorsi e le sue risposte erano guidate dallo Spirito Santo, così vennero presentati dei falsi testimoni per poterlo accusare di blasfemia.

Nel suo lungo dicorso davanti ai giudei, Stefano sottolineò come gli ebrei avessero più volte ignorato i profeti mandati da Dio, e come con Gesù avessero fatto lo stesso errore, rifiutandosi di credere che fosse il Messia e condannandolo a morte. Le sue parole suscitarono le ire dei presenti, che infine lo trascinarono fuori dal tempio e lo linciarono.

Il martirio di Stefano avvenne indicativamente fra il 33 ed il 36.
 

Miracoli di Santo Stefano

Innumerevoli i miracoli attribuiti a Stefano, ed altrettanti quelli attribuiti alle sue reliquie, ritrovate nel 415. Si dice che anche solo la povere posatasi su di esse fosse in grado di compiere prodigi. 
 

Emblema

Pietre, palma
 

Venerato da

Tutte le chiese che ammettono il culto dei santi

 

Santo Stefano protettore e patrono

Patrono di diaconi e fornaciai

Patrono di innumerevoli località in tutto il mondo, tra cui: Biella, Caorle, Segrate, Osnago, Viggiù, Milazzo.

 

Santuario principale

Basilica di San Lorenzo Fuori le Mura (Roma)

 

Martirologio romano

Festa di santo Stefano, protomartire, uomo pieno di fede e di Spirito Santo, che, primo dei sette diaconi scelti dagli Apostoli come loro collaboratori nel ministero, fu anche il primo tra i discepoli del Signore a versare il suo sangue a Gerusalemme, dove, lapidato mentre pregava per i suoi persecutori, rese la sua testimonianza di fede in Cristo Gesù, affermando di vederlo seduto nella gloria alla destra del Padre.

 

Vedi tutti i santi del mese di Dicembre 2020