Nome e Titolo del Santo del Giorno

San Giovanni I - Papa e martire

 

Quando si festeggia San Giovanni I?

La ricorrenza in cui si celebra è il giorno 18 Maggio

Come si determina il Santo del giorno?

 

Vita e opere

Di origine toscana, non ci sono notizie certe sul luogo e la data esatta della sua nascita. Si sa che quando succedette a papa Ormisda nel 523, Giovanni era già piuttosto anziano e debole.  Durante il suo pontificato, si occupò di abbellire diverse chiese, grazie alle donazioni generose dell'imperatore Giustino I.

Sempre a lui si deve il restauro della basilica di Nereo ed Achilleo. Il culmine del suo pontificato tuttavia risiede nel suo viaggio in Oriente, a sua volta strettamente collegato alle vicende di Teodorico. L'editto di Giustino I del 523 infatti costringeva all'abiura gli ariani d'oriente, pretendendo la restituzione delle chiese che essi avevano occupato. Dal canto suo, l'imperatore ariano Teodorico, che aveva invece messo in atto una politica di tolleranza verso i cristiani, temeva che il riavvicinamento delle chiese d'Oriente e Occidente avesse come scopo ultimo una dominazione italiana sui suoi territori.

Fu proprio Teodorico a richiedere l'intervento di Papa Giovanni I nelle trattative per convincere Giustino a ritirare l'editto. Giovanni I fu accolto benevolmente a Costantinopoli, e presiedette alle funzioni natalizie e pasquali con grande seguito. Giustino ritirò l'editto, ma rimase fermo nel voler privare gli ariani o i cattolici riconvertiti dei loro diritti.

Al suo rientro in Italia, Giovanni I fu arrestato ed incarcerato a Ravenna: Teodorico era rimasto fortemente deluso dall'esito delle trattative, che rafforzò i suoi sospetti sulle intenzioni della chiesa.
 

Martirio di San Giovanni I

A causa delle fatiche del viaggio e delle privazioni in prigionia, Giovanni I morì in  carcere, il 18 maggio del 526.
 

Emblema

Palma
 

Venerato da

Chiesa cattolica.

 

Santuario principale

Basilica di S. Pietro in Vaticano

 

Martirologio romano

San Giovanni I, papa e martire, che, mandato dal re ariano Teodorico a Costantinopoli presso l’imperatore Giustino, fu il primo tra i Romani Pontefici a celebrare in quella Chiesa il sacrificio pasquale; tornato di lì, fu vergognosamente arrestato e gettato in carcere dal medesimo Teodorico, cadendo a Ravenna vittima per Cristo Signore.

 

Vedi tutti i santi del mese di Maggio 2020