Nome e Titolo del Santo del Giorno

San Pancrazio - Martire

 

Quando si festeggia San Pancrazio?

La ricorrenza in cui si celebra è il giorno 12 Maggio

Come si determina il Santo del giorno?

 

Onomastico del nome

Pancrazio

 

Vita, morte e martirio

Pancrazio era figlio della nobiltà Romana. Nacque attorno al 289 nella frigia, in Asia Minore. Rimasto orfano in tenera età, si spostò a vivere  a Roma insieme ad uno zio di nome Dionisio. Una volta a Roma, i due entrarono in contatto con la comunità cristiana, ed entrambi si convertirono, chiedendo di essere battezzati.

Agli inizi del 300 sia Pancrazio che lo zio vennero arrestati durante le persecuzioni di Diocleziano, di cui si ricorda come particolarmente crudele quella del 303. Come gli altri, Pancrazio fu chiamato ad accendere incenso agli dei romani ma, nonostante la sua giovanissima età, si rifiutò coraggiosamente di abiurare la sua fede cristiana.

La leggenda narra che lo stesso Diocleziano, colpito dalla tenera età del ragazzino, cercò di convincerlo con le buone maniere, prima di giudicarlo inesorabilmente come infedele. Di nuovo Pancrazio non cedette, provocando le ire dell'imperatore e turbando i presenti con la sua determinazione. Sul finire della giornata il giovane fu condotto sulla Via Aurelia, dove venne decapitato insieme ad altri martiri. Una matrona, Ottavilla, raccolse le sue spoglie e, dopo averle avvolte in un tessuto, le depose in una nicchia appositamente scavata nelle catacombe. Ancor oggi è presente un'iscrizione nel punto in cui è avvenuta la decapitazione.

La sua storia rimase impressa e venne tramandata, tanto che anche a Canterbury venne eretta una basilica a suo nome. In Inghilterra sono moltissime le chiese a lui dedicate, ed il suo culto è particolarmente sentito. La sua festa, il 12 maggio, è spesso associata a quella dei martiri Nereo e Achilleo, anche se il calendario ufficiale le considera commemorazioni nettamente separate.
 

Miracoli

A San Pancrazio si attribuisce un avvenimento di miracolosa guardigione, successo a Pianezza, nei pressi di Torino nel 1400. Una donna si era avvicinata al marito nei campi per portargli qualcosa da mangiare, ma inavvertitamente lui le aveva falciato un piede. I due si erano allora messi a pregare, quando apparve San Pancrazio, che in cambio della guarigione chiese fosse eretto un luogo di culto. Nel tempo, l'altare eretto a suo nome si ingrandì, diventando l'attuale Santuario a lui intitolato.
Durante un incendio nella Basilica di San Giovanni Laterano (1300), la testa di San Pancrazio ivi conservata rimase completamente intatta
 

Emblema

San Pancrazio porta la palma del martirio. Generalmente è raffigurato in abiti da combattente.
 

Venerato da

Tutte le Chiese che riconoscono il culto dei Santi. Particolarmente noto in Inghilterra ed in Sud America.

 

San Pancrazio protettore e patrono

Patrono dei giovani di Azione Cattolica, protettore dei bambini e degli innocenti. Patrono delle promesse e dei giuramenti.

Patrono delle cittadine di San Pancrazio Salentino (BR), Albano Laziale (Roma), Castel Giorgio (TR), Castelnovo Ne' Monti (RE), Pontevico (BS),

 

Santuario principale

Basilica di San Pancrazio (Roma), Santuario di San Pancrazio (Pianezza, TO)

 

Martirologio romano

San Pancrazio, martire, che, si dice sia morto ancora adolescente per la fede in Cristo a Roma al secondo miglio della via Aurelia; presso il suo sepolcro il papa san Simmaco innalzò una celebre basilica e il papa Gregorio Magno vi convocò frequentemente il popolo, perché da quel luogo ricevesse testimonianza del vero amore cristiano. In questo giorno si celebra la sua deposizione.

 

Vedi tutti i santi del mese di Maggio 2020