Nome e Titolo del Santo del Giorno

Sant'Emanuele e martiri di Anatolia (Emanuele, Quadrato, Teodosio) - Martiri

 

Quando si festeggia Sant'Emanuele e martiri di Anatolia?

La ricorrenza in cui si celebra è il giorno 26 Marzo

Come si determina il Santo del giorno?

 

Onomastico del nome

Emanuele, Manuele, Emanuela, Manuela (Quadrato, Teodosio)

 

Vita ed opere

La vita di Emanuele - come quella dei suoi compagni martiri - è piuttosto oscura.

Nacque e visse nel III secolo, e pare fosse originario dell'Anatolia. I Sinassari bizantini lo ricordano insieme a Quadrato (o Codrato) e Teodosio. Quadrato era un vescovo, o forse un semplice canonico, che si occupava di una comunità cristiana che viveva in una località non precisata dell'Asia Minore.

Diceva messa, portava conforto ed assistenza ai bisognosi. I suoi gesti così chiaramente ispirati alla carità cristiana infastidivano le autorità, che lo perseguitarono duramente, sino ad arrestarlo e proibirgli di esercitare il sacerdozio. Quadrato si rifiutò di obbedire, portando avanti la sua opera e le sue predicazioni, e per questo fu infine ucciso.

Emanuele ed il suo compagno Teodosio, in segno di protesta verso quanto accaduto a Quadrato, continuarono in sua vece ad assistere la sua comunità, autodenunciandosi così come cristiani, e finendo sotto processo. Sembra che insieme a loro un'ulteriore quarantina di cristiani si autodenunciarono e furono uccisi dalle autorità.
 

Emblema

Palma
 

Venerato da

Chiesa cattolica

 

Sant'Emanuele e martiri di Anatolia protettore e patrono

Protettore della coerenza e dei buoni principi

 

Martirologio romano

In Anatolia, nell’odierna Turchia, santi Emanuele, Sabino, Codrato e Teodosio, martiri.

 

Vedi tutti i santi del mese di Marzo 2020