Nome e Titolo del Santo del Giorno

Sant'Ubaldo di Gubbio (Ubaldo Baldassini) - Vescovo

 

Quando si festeggia Sant'Ubaldo di Gubbio?

La ricorrenza è il giorno 16 Maggio

Come si determina il Santo del giorno?

 

Onomastico del nome

Ubaldo

 

Vita e opere

Ubaldo naque intorno al 1805 da una nobile famiglia germanica. Rimasto orfano da bambino, crebbe con uno zio, anch'egli di nome Ubaldo, sotto il quale cominciò la sua educazione religioa. Ancora ragazzino chiese di ritirarsi fuori dalla mondanità, ma lo zio gli proibì di vivere da eremita concedendogli però di entrare nel collegio monastico di S. Secondo.

Rientrato a Gubbio nel 1104 sotto la protezione del Vescovo Giovanni, dieci anni dopo ottiene il sacerdozio, e subito viene nominato priore della canonica di S. Mariano. Ubaldo però non apprezza la corruzione del clero di S. Mariano, colpevole fra le altre cose di concubinaggio, e ritorna a S. Secondo. Rifiuta il vescovato di Perugia ma nel 1129 diventa vescovo di Gubbio. Non si lascia sedurre da potere e ricchezza, fu un vescovo attivo, giusto, molto amato dalla popolazione. A lui si deve la ricostruzione di Gubbio in pietra dopo il terribile incendio del 1126.

Per merito della sua intercessione Federico Barbarossa non distrusse la città. Ubaldo richiamava i fedeli alla preghiera ed all'unione, suscitando in loro un forte spirito di collaborazione. Credeva fermamente nel dialogo e nella persuasione più che nell'uso della forza.

Morì il 16 maggio 1160 di una malattia particolarmente violenta, nonostante la quale celebrò la Messa Pasquale non venendo mai meno ai suoi doveri. Le sue esequie furono rimandate a quattro giorni dopo la morte, per via dell'enorme afflusso di persone a dargli l'estremo saluto.

Fu canonizzato nel 1192 da Papa Celestino III, a soli dieci anni dalla morte.
 

Miracoli

Tra i suoi miracoli si annoverano: il neonato cieco che riacquista la vista, diverse guarigioni per sua intercessione, lo sgorgare dell'acqua da una pietra nei pressi dell'attuale chiesetta di Santa Maria delle Grazie.
 

Emblema

Bastone pastorale
 

Venerato da

Chiesa cattolica

 

Sant'Ubaldo di Gubbio protettore e patrono

Protettore degli idrofobi, dei pugili e di coloro che soffrono il mal di testa.

Patrono delle città di Gubbio e Barchi, Civitella del Tronto (TE), protettore di Thann.

 

Santuario principale

Basilica di S. Ubaldo, Gubbio

 

Martirologio romano su Sant'Ubaldo di Gubbio

A Gubbio in Umbria, sant’Ubaldo, vescovo, che si adoperò per il rinnovamento della vita comunitaria del clero.

 

Vedi tutti i santi del mese di Maggio 2019