Nome e Titolo del Santo del Giorno

Santa Rita da Cascia (Rita) - Vedova

 

Quando si festeggia Santa Rita da Cascia?

La ricorrenza in cui si celebra è il giorno 22 Maggio

Come si determina il Santo del giorno?

 

Onomastico del nome

Rita

 

Vita ed opere

Nata nel 1381 a Roccaporena, in Umbria, Rita era figlia unica di genitori anziani. La sua era una famiglia di proprietari agricoli, non ricchi ma benestanti, e Rita ebbe la possibilità di studiare. La ragazza sentiva e dimostrava una precoce vocazione, dedicandosi spesso alla preghiera o alle visite ai monasteri vicini. Nonostante il suo desiderio di prendere i voti, a sedici anni contrasse marito per volere della famiglia, ed il matrimonio si rivelò una sofferenza.

Il coniuge, Paolo di Ferdinando, aveva una pessima fama ed un brutto carattere. Rita ebbe da lui due figli, ne sopportò le angherie e pregava per i suoi peccati e la sua redenzione. La sua fede, unita alla sua dolcezza e morbidezza riuscirono in qualche modo ad ammansire l'uomo, che tuttavia morì assassinato poco dopo.

Era nel temperamento e nella forza della fede di Rita l'istinto a perdonare, mentre i figli assetati di vendetta rischiavano di prendere una strada che la madre non approvava. Entrambi morirono di malattia poco dopo il padre, su preghiera della santa che preferiva che il Signore li attirasse a sé piuttosto che vederli macchiarsi di un simile crimine. Ormai vedova e senza figli, Rita chiese di esere ammessa al convento delle suore Agostiniane di Cascia, ma esse la rifiutarono.

Rita si rivolse allora ai suoi tre santi protettori (Giovanni Battista, Agostino e Nicola da Tolentino), che le apparvero e prodigiosamente la condussero nel mezzo del coro delle suore durante le preghiere del mattino. Rita ebbe quindi il permesso di prendere il saio ed entrare nell'ordine, a cui rimase fedele in penitenza per il resto della vita. Durante un'estasi ricevette la stigmate di una spina in fronte, che rimase a segno imperituro della sua devozione. Morì nel 1457 nel monastero di Cascia.
 

Miracoli di Santa Rita da Cascia

Oltre alle numerose visioni ed alla spina come stigmate, i miracoli riconosciuti per la canonizzazione di Santa Rita sono stati: la guarigione di Elisabetta Bergamini, una bambina quasi cieca a causa del vaiolo, e del sarto Cosma Pellegrini, che vide la Santa apparirgli dopo aver ricevuto l'estrema unzione, e che si riprese completamente. Rita è guaritrice, taumaturga, fa fiorire rose e pruni indipendentemente dalla stagione.
 

Emblema

Santa Rita è generalmente rappresentata con una rosa e la spina.
 

Venerata da

Chiesa cattolica

 

Santa Rita da Cascia protettore e patrono

Patrona delle donne maritate infelicemente, dei casi disperati e impossibili, protettrice dei serigrafi.

Patrona del suo paese natale Cascia, ed altre località.

 

Santuario principale

Basilica di Santa Rita, Cascia

 

Martirologio romano

Santa Rita, religiosa, che, sposata con un uomo violento, sopportò con pazienza i suoi maltrattamenti, riconciliandolo infine con Dio; in seguito, rimasta priva del marito e dei figli, entrò nel monastero dell’Ordine di Sant’Agostino a Cascia in Umbria, offrendo a tutti un sublime esempio di pazienza e di compunzione.

 

Vedi tutti i santi del mese di Maggio 2020