Nome e Titolo del Santo del Giorno

Santi Filippo e Giacomo (Giacomo d'Alfeo) - Apostoli

 

Quando si festeggia Santi Filippo e Giacomo?

La ricorrenza in cui si celebra è il giorno 3 Maggio

Come si determina il Santo del giorno?

 

Vite ed opere

Su Filippo esistono poche testimonianze. I Vangeli lo nominano raramente, dicendoci soltanto il suo nome ed il luogo di nascita (Betsaida). Compare nella narrazione della moltiplicazione dei pani, dato che Gesù si rivolse a lui, chiedendo dove avrebbero trovato pane a sufficienza per far mangiare tutti coloro accorsi a sentire la predicazione di Gesù. Impacciato e sbrigativo, Filippo era presente alla Pentecoste, quando Mattia venne scelto al posto di Giuda. Dopo la Pentecoste sembra che Filippo abbia vissuto e predicato prima in Scizia poi in Frigia, per finire ucciso martire a Hierapolis, sotto la persecuzione di Domiziano.

Venerato il 3 maggio dalla chiesa cattolica e evangelica, il suo culto è diffuso in tutte le chiese, anche se con date diverse (anglicana 1 maggio, ortodossa e copta novembre).

Giacomo invece, detto il minore per distinguerlo dal fratello di Giovanni, fa parte dei dodici scelti da Gesù. Dopo la Pentecoste rimane vescovo di Gerusalemme, e la comunità cristiana da lui fondata spicca per rigore e e virtù, grazie alle quali attira sempre nuovi proseliti. E' ragionevole identificare Giacomo Vescovo come Giacomo il Giusto, particolarmente odiato dagli ebrei per la quantità di conversioni che con la sua personalità e le sue parole riusciva ad effettuare. Ricordato per la sua partecipazione al concilio di Gerusalemme, durante il quale insistette per trovare una pacifica via di convivenza tra cristiani di origine giudaica e cristiani di origine pagana. In un attacco di odio nei suoi confronti, Giacomo venne trascinato fuori dalla chiesa dove stava pregando, venne colpito duramente e morì all'età di 96 anni. Altre fonti lo identificano con un morto lapidato nel 61 o 62, per ordine del sommo sacerdote Anano II.

Considerati i dubbi in merito alla morte, Filippo e Giacomo non sono universalmente ricordati come martiri. I due apostoli vengono ricordati nello stesso giorno, che non coincide con quello delle loro morti ma con la deposizione dei loro resti nella chiesa dei dodici apostoli a Roma. 

 

Santi Filippo e Giacomo protettore e patrono

San Giacomo è patrono di agonizzanti, cappellai, cardatori, farmacisti.

Filippo e Giacomo sono Patroni (o, spesso, compatroni) di diverse località in Italia e nel mondo. Tra esse ricordiamo: Cortina d'Ampezzo (BL), Pesaro, Terres (TN), Frascati (RM), Azzone (BG), Kamez (Germania), Montevideo (Uruguay).

 

Santuario principale

Basilica dei Santi XII Apostoli a Roma

 

Martirologio romano

Festa dei santi Filippo e Giacomo, Apostoli. Filippo, nato a Betsaida come Pietro e Andrea e divenuto discepolo di Giovanni Battista, fu chiamato dal Signore perché lo seguisse; Giacomo, figlio di Alfeo, detto il Giusto, ritenuto dai Latini fratello del Signore, resse per primo la Chiesa di Gerusalemme e, durante la controversia sulla circoncisione, aderì alla proposta di Pietro di non imporre quell’antico giogo ai discepoli convertiti dal paganesimo, coronando, infine, il suo apostolato con il martirio.

 

Vedi tutti i santi del mese di Maggio 2020