Nome e Titolo del Santo del Giorno

San Francesco da Paola (Francesco Martolilla) - Eremita e Fondatore

 

Quando si festeggia San Francesco da Paola?

La ricorrenza in cui si celebra è il giorno 2 Aprile

Come si determina il Santo del giorno?

 

Onomastico del nome

Francesco, Francesca

 

Vita ed opere

Nacque nel 1416 a Paola, località in provincia di Cosenza. I suoi genitori erano piuttosto avanti negli anni, e gli misero nome Francesco in ringraziamento a Francesco d'Assisi, al quale si erano rivolti in preghiera per avere questo desideratissimo figlio. Educato secondo i principi cristiani ed incline alla meditazione, aveva solo quindici anni quando chiese ed ottenne dai genitori il permesso di ritirarsi a vita solitaria.

In precedenza aveva trascorso un anno nel convento francescano di San Marco Argentano, sia per ricevere un'istruzione di base, sia per adempiere al voto dei suoi genitori, che avevano promesso di mettergli l'abito francescano se fosse guarito da una grave infezione oculare.

Dopo il convento, per un certo periodo visse in solitudine nei pressi della città natale. La sua fama però si spargeva, e molti fedeli accorrevano alla sua grotta per conoscerlo e mostrargli la loro stima.

Seppur giovanissimo, infatti, era già un simbolo di penitenza e virtù: viveva dei frutti della terra, ed indossava un rude saio che copriva un cilicio. A partire dal 1435, erano tanti coloro che desideravano vivere seguendo il suo esempio, per cui Francesco costruì una piccola chiesa con annessi dormitori, dando inizio di fatto all'Ordine dei Minimi. L'Ordine fu riconsociuto ufficialmente nel 1452, quando l'Arcivescovo di Cosenza concesse l'approvazione diocesana. L'Ordine si diffuse in tutta la Sicilia e la Calabria, con la nascita di numerosi monasteri dei Minimi, conosciuti anche come Paolotti. La fama di Francesco era tanta che, grazie al passaparola dei mercanti, arrivò sino alle orecchie del sovrano francese. Nel 1482 re Luigi XI, gravemente ammalato, volle accanto a sé il giovane santo italiano, che si recò al suo cospetto.

I due strinsero un profondo rapporto amicale e spirituale, e Francesco rimase stabilmente in Francia, dove l'ordine si diffuse e si universalizzò, con la nascita anche di un ramo femminile ed uno laico. Francesco di Paola morì morì in Francia, a Plessis-lez-Tours, il 2 aprile 1507.
 

Miracoli di San Francesco da Paola

Innumerevoli i prodigi attribuiti a San Francesco di Paola, a partire dalla giovane età sino alle intercessioni postume. Dal prodigio dei fagioli cotti dal fuoco acceso con un segno di croce, all'acqua sgorgata miracolosamente da una roccia (fonte della "Cucchiarella").

Nota la guarigione di un ragazzino da una profonda piaga su un braccio, così come la moltiplicazione del pane nei pressi di Galatro. Il più famoo dei suoi miracoli rimane però la traversata dello stretto di Messina sul mantello
 

Venerato da

Chiesa cattolica

 

San Francesco da Paola protettore e patrono

Protettore di bagnini, navigatori, lavoratori del mare in genere

Patrono delle regioni Sicilia e Calabria, delle città di Cosenza e Pola.

 

Santuario principale

Santuario di San Francesco (Paola)

 

Martirologio romano

San Francesco da Paola, eremita: fondò l’Ordine dei Minimi in Calabria, prescrivendo ai suoi discepoli di vivere di elemosine, senza possedere nulla di proprio né mai toccare denaro, e di mangiare sempre soltanto cibi quaresimali; chiamato in Francia dal re Luigi XI, gli fu vicino nel momento della morte; morì a Plessy presso Tours, celebre per la sua austerità di vita.

 

Vedi tutti i santi del mese di Aprile 2020